Italians who applied for an LLM


Per l'LLM che budget hai?

Un LLM in US costa sui 50.000 Euro in UK meno della metà (circa). Già questo è un fattore determinante. Quindi inutile perdere tempo a pensare agli USA si hanno almeno 50K.
Ricorda poi che in US non puoi lavorare a meno che tu non riesca a trovare uno sponsor in UK non hai questi vincoli.

Da quello che so è difficile lavorare in Studi Legale internazionali all'estero con una laurea italiana (pochi posti disponibili). Lascio perdere il discorso dell'ONU perchè a mio avviso non è difficile, è quesi impossibile per la concorrenza e per l'intreccio con la politica.

Più facile è fare Compliance a Londra con un LLM.
In bocca al lupo.

Buongiorno a tutti voi!

Io, utente silenziosa ed attenta, dopo aver letto quasi tutti i post del forum, mi presento nella speranza di ricevere utili consigli che possano aiutarmi a fare un po di chiarezza.
Purtroppo, ahimè, il mio curriculum vitae non è brillante come quello della maggior parte di voi, motivo per cui sono stata indecisa a lungo se scrivere o meno.
Mi chiamo Serena, ho 26 anni, laurea magistrale in Giurisprudenza (100/110 e lode), pratica forense presso uno studio legale di provincia, buona conoscenza dellinglese con certificazione internazionale IELTS (overall band score 7).

Ribadendo la sconcertante banalità del mio résumé (evidente lassenza di esperienze lavorative allestero nonostante invii quasi quotidianamente la mia candidatura per ogni tipo di stage o programma a cui posso partecipare) credete che possa aspirare a frequentare un LLM?
Il sogno è di poter arricchire il mio CV per poter lavorare alle UN o presso IO o ONG ma mi rendo conto che ci sono persone molto più preparate di me. Aspirazioni velleitarie?
Oppure sarebbe meglio un LLM di tipo economico che potrebbe consentirmi di lavorare presso law firms internazionali (non necessariamente in Italia. Anzi riformulo: preferibilmente non in Italia).
In questultimo caso qual è il settore in cui sarebbe meglio specializzarsi con un LLM? In quale Università sarebbe meglio inviare le applications?

Il sacrificio economico è notevole ma lavoro da quando ho cominciato lUniversità e dopo un anno di pratica forense allitaliana ho deciso di investire tutto quello che ho guadagnato (ed accettare laiuto economico esterno) per fuggire da questa desolante realtà.

Spero di riuscire a leggere tanti vostri consigli, in particolare da Stagista11 che pare sia un po il guru del forum!

Grazie mille a tutti e buona giornata

Per l'LLM che budget hai?

Un LLM in US costa sui 50.000 Euro in UK meno della metà (circa). Già questo è un fattore determinante. Quindi inutile perdere tempo a pensare agli USA si hanno almeno 50K.
Ricorda poi che in US non puoi lavorare a meno che tu non riesca a trovare uno sponsor in UK non hai questi vincoli.

Da quello che so è difficile lavorare in Studi Legale internazionali all'estero con una laurea italiana (pochi posti disponibili). Lascio perdere il discorso dell'ONU perchè a mio avviso non è difficile, è quesi impossibile per la concorrenza e per l'intreccio con la politica.

Più facile è fare Compliance a Londra con un LLM.
In bocca al lupo.

<blockquote>Buongiorno a tutti voi!

Io, utente silenziosa ed attenta, dopo aver letto quasi tutti i post del forum, mi presento nella speranza di ricevere utili consigli che possano aiutarmi a fare un po’ di chiarezza.
Purtroppo, ahimè, il mio curriculum vitae non è brillante come quello della maggior parte di voi, motivo per cui sono stata indecisa a lungo se scrivere o meno.
Mi chiamo Serena, ho 26 anni, laurea magistrale in Giurisprudenza (100/110 e lode), pratica forense presso uno studio legale di provincia, buona conoscenza dell’inglese con certificazione internazionale IELTS (overall band score 7).

Ribadendo la sconcertante banalità del mio résumé (evidente l’assenza di esperienze lavorative all’estero nonostante invii quasi quotidianamente la mia candidatura per ogni tipo di stage o programma a cui posso partecipare) credete che possa aspirare a frequentare un LLM?
Il sogno è di poter arricchire il mio CV per poter lavorare alle UN o presso IO o ONG ma mi rendo conto che ci sono persone molto più preparate di me. Aspirazioni velleitarie?
Oppure sarebbe meglio un LLM di tipo economico che potrebbe consentirmi di lavorare presso law firms internazionali (non necessariamente in Italia. Anzi riformulo: preferibilmente non in Italia).
In quest’ultimo caso qual è il settore in cui sarebbe meglio specializzarsi con un LLM? In quale Università sarebbe meglio inviare le applications?

Il sacrificio economico è notevole ma lavoro da quando ho cominciato l’Università e dopo un anno di pratica forense “all’italiana” ho deciso di investire tutto quello che ho guadagnato (ed accettare l’aiuto economico esterno) per fuggire da questa desolante realtà.

Spero di riuscire a leggere tanti vostri consigli, in particolare da Stagista11 che pare sia un po’ il guru del forum!

Grazie mille a tutti e buona giornata
</blockquote>
quote

Grazie movinonthefloar: sicuramente non credo di potermi permettere l'America ma proseguire gli studi in un Paese dell'Europa sì.
Grazie mille anche a Stagista11 sorprendentemente tempestivo!
Vorrei chiederti, approfittando ulteriormente della tua sapienza, in quale settore mi converrebbe specializzarmi per proseguire la carriera forense?
So che un master non garantisce assolutamente opportunità di lavoro ma quale potrebbe essere la strada che mi consentirebbe di rendere il curriculum più interessante per il mercato del lavoro?

Grazie movinonthefloar: sicuramente non credo di potermi permettere l'America ma proseguire gli studi in un Paese dell'Europa sì.
Grazie mille anche a Stagista11 sorprendentemente tempestivo!
Vorrei chiederti, approfittando ulteriormente della tua sapienza, in quale settore mi converrebbe specializzarmi per proseguire la carriera forense?
So che un master non garantisce assolutamente opportunità di lavoro ma quale potrebbe essere la strada che mi consentirebbe di rendere il curriculum più interessante per il mercato del lavoro?

quote
Stagista11

perdona il mio approccio, ma temo che una materia non possa essere fungibile ad un'altra in questa maniera. nella mia pur breve carriera forense io ho fatto quasi esclusivamente penale, ma mai avrei passato le mie giornate a redigere contratti o seguire cause di lavoro... pensa a cosa ti piacerebbe fare, e poi scegli dove e cosa studiare. Puoi proseguire su di una strada di diritto pubblico (EU law) al college of Europe a Bruges, puoi specializzarti in diritto penale internazionale agli atenei olandesi succitati, od ancora studiare diritto societario in tutti i suoi aspetti ad LSE, UCL, King's college, QMU, ecc. Puoi ancora specializzarti in aree emergenti (anche a livello geografico) al SOAS di Londra...

perdona il mio approccio, ma temo che una materia non possa essere fungibile ad un'altra in questa maniera. nella mia pur breve carriera forense io ho fatto quasi esclusivamente penale, ma mai avrei passato le mie giornate a redigere contratti o seguire cause di lavoro... pensa a cosa ti piacerebbe fare, e poi scegli dove e cosa studiare. Puoi proseguire su di una strada di diritto pubblico (EU law) al college of Europe a Bruges, puoi specializzarti in diritto penale internazionale agli atenei olandesi succitati, od ancora studiare diritto societario in tutti i suoi aspetti ad LSE, UCL, King's college, QMU, ecc. Puoi ancora specializzarti in aree emergenti (anche a livello geografico) al SOAS di Londra...
quote
Stagista11

puoi anche conciliare un'esperienza di studio con una "di vita", andando a studiare in Asia. Penso alla NUS a Singapore per esempio, piuttosto che alla U of Beijing. Sul presente sito avevo visto reclamizzato un centro universitario sino-europeo... diciamo che hai parecchie opzioni da valutare. Negli US potresti eventualmente offrirti come Research Assistant per qualche professore interessato al diritto pubblico comparato - ed all'europa nello specifico. una simile collaborazione potrebbe comportare una netta decurtazione delle tasse universitarie/tuitions

puoi anche conciliare un'esperienza di studio con una "di vita", andando a studiare in Asia. Penso alla NUS a Singapore per esempio, piuttosto che alla U of Beijing. Sul presente sito avevo visto reclamizzato un centro universitario sino-europeo... diciamo che hai parecchie opzioni da valutare. Negli US potresti eventualmente offrirti come Research Assistant per qualche professore interessato al diritto pubblico comparato - ed all'europa nello specifico. una simile collaborazione potrebbe comportare una netta decurtazione delle tasse universitarie/tuitions
quote

Direi International Commercial Law
Business Law
Trade Law.

Se posso consigliarTi, prendi il titolo e poi parti.


Grazie movinonthefloar: sicuramente non credo di potermi permettere l'America ma proseguire gli studi in un Paese dell'Europa sì.
Grazie mille anche a Stagista11 sorprendentemente tempestivo!
Vorrei chiederti, approfittando ulteriormente della tua sapienza, in quale settore mi converrebbe specializzarmi per proseguire la carriera forense?
So che un master non garantisce assolutamente opportunità di lavoro ma quale potrebbe essere la strada che mi consentirebbe di rendere il curriculum più interessante per il mercato del lavoro?

Direi International Commercial Law
Business Law
Trade Law.

Se posso consigliarTi, prendi il titolo e poi parti.


<blockquote>Grazie movinonthefloar: sicuramente non credo di potermi permettere l'America ma proseguire gli studi in un Paese dell'Europa sì.
Grazie mille anche a Stagista11 sorprendentemente tempestivo!
Vorrei chiederti, approfittando ulteriormente della tua sapienza, in quale settore mi converrebbe specializzarmi per proseguire la carriera forense?
So che un master non garantisce assolutamente opportunità di lavoro ma quale potrebbe essere la strada che mi consentirebbe di rendere il curriculum più interessante per il mercato del lavoro?

</blockquote>
quote
Paulina86

Cari tutti,

torno a scrivere sul forum dopo una lunga vacanza e soprattutto un lungo esame di coscienza in cui mi sono chiesta che cosa posso o non posso fare circa il trasferirmi in Michigan di cui vi parlavo qualche post fa....

Bene: ho deciso di fare application per LLM a tutte le università dello stato (eccezione per la Thomas Cooley altresì nota come Degree Mill o anche "università per maiali" da fonti attendibili... non sono ancora così disperata).

Essendomi quindi gettata nella baraonda di Toefl, lettere di referenza etc, vi rivolgo subito due domande pratiche:

1) a chi vi siete affidati per il trascript di titoli ed esami?

Ho visto che ormai tutte le facoltà richiedono l'ammissione tramite LSAC o simili quindi pensavo di non mandare nulla di cartaceo.
Alcuni atenei (Come UMICH per esempio) vogliono che i titoli tradotti e le lettere di raccomandazione tradotte siano inviati direttamente dall'istituzione certificante all'università. Nella mia università italiana mi era stato consigliato CIMEA, ma non so se offra questo servizio. Voi conoscete questo ente?
Altrimenti ci sarebbe WES (e mi chiedevo se non fosse meglio essendo di rilievo sovranazionale).

2) come funziona l'invio del TOEFL tramite la sede di esame? Vi spiego... Mi hanno detto che dal giorno dell'esame devo contare una ventina di giorni per il risultato. Una volta che lo attengo sarà l'ente stesso ad inviarlo all'università attraverso il suo codice.
Devo apettare ad inviare il resto dell'application fino al giorno in cui potrò mandare anche il risultato del TOELF? O posso mandarli in tempi diversi?

Ringrazio come sempre chi vorrà leggere e lascio un saluto speciale al sempre caro stagista!!

ps. in bocca al lupo alla mia coetanea ConfusedLawyer che vuole fuggire dall'italia per la disperazione... Ti sento vicina per somiglianza di cv oltre che per il dato anagrafico.. ti auguro di farcela! Facci sapere!!

Cari tutti,

torno a scrivere sul forum dopo una lunga vacanza e soprattutto un lungo esame di coscienza in cui mi sono chiesta che cosa posso o non posso fare circa il trasferirmi in Michigan di cui vi parlavo qualche post fa....

Bene: ho deciso di fare application per LLM a tutte le università dello stato (eccezione per la Thomas Cooley altresì nota come Degree Mill o anche "università per maiali" da fonti attendibili... non sono ancora così disperata).

Essendomi quindi gettata nella baraonda di Toefl, lettere di referenza etc, vi rivolgo subito due domande pratiche:

1) a chi vi siete affidati per il trascript di titoli ed esami?

Ho visto che ormai tutte le facoltà richiedono l'ammissione tramite LSAC o simili quindi pensavo di non mandare nulla di cartaceo.
Alcuni atenei (Come UMICH per esempio) vogliono che i titoli tradotti e le lettere di raccomandazione tradotte siano inviati direttamente dall'istituzione certificante all'università. Nella mia università italiana mi era stato consigliato CIMEA, ma non so se offra questo servizio. Voi conoscete questo ente?
Altrimenti ci sarebbe WES (e mi chiedevo se non fosse meglio essendo di rilievo sovranazionale).

2) come funziona l'invio del TOEFL tramite la sede di esame? Vi spiego... Mi hanno detto che dal giorno dell'esame devo contare una ventina di giorni per il risultato. Una volta che lo attengo sarà l'ente stesso ad inviarlo all'università attraverso il suo codice.
Devo apettare ad inviare il resto dell'application fino al giorno in cui potrò mandare anche il risultato del TOELF? O posso mandarli in tempi diversi?

Ringrazio come sempre chi vorrà leggere e lascio un saluto speciale al sempre caro stagista!!

ps. in bocca al lupo alla mia coetanea ConfusedLawyer che vuole fuggire dall'italia per la disperazione... Ti sento vicina per somiglianza di cv oltre che per il dato anagrafico.. ti auguro di farcela! Facci sapere!!
quote

Mi erano sfuggite le risposte... Grazie di nuovo a Stagista11 e movingonthefloor.
Prendere il titolo e poi partire significherebbe star qui un altro anno... a voler essere ottimisti!
Grazie anche a Paulina86: crepi il lupo (della serie "non è vero... ma ci credo") per il sostegno!

Mi erano sfuggite le risposte... Grazie di nuovo a Stagista11 e movingonthefloor.
Prendere il titolo e poi partire significherebbe star qui un altro anno... a voler essere ottimisti!
Grazie anche a Paulina86: crepi il lupo (della serie "non è vero... ma ci credo") per il sostegno!
quote

Scusa ma se pensi di fare un LLM per "passare un anno" o evitarti la pratica oppure come "scorciatoia" per qualcosa penso che sia l'approccio più sbagliato che si possa avere.

Un LLM serve ad approfondire una materia che già si conosce. Serve per arrivare ad un ruolo che richiede appunto un Master. Non è la scuola dell'obbligo.

Mi erano sfuggite le risposte... Grazie di nuovo a Stagista11 e movingonthefloor.
Prendere il titolo e poi partire significherebbe star qui un altro anno... a voler essere ottimisti!
Grazie anche a Paulina86: crepi il lupo (della serie "non è vero... ma ci credo") per il sostegno!


Scusa ma se pensi di fare un LLM per "passare un anno" o evitarti la pratica oppure come "scorciatoia" per qualcosa penso che sia l'approccio più sbagliato che si possa avere.

Un LLM serve ad approfondire una materia che già si conosce. Serve per arrivare ad un ruolo che richiede appunto un Master. Non è la scuola dell'obbligo.

<blockquote>Mi erano sfuggite le risposte... Grazie di nuovo a Stagista11 e movingonthefloor.
Prendere il titolo e poi partire significherebbe star qui un altro anno... a voler essere ottimisti!
Grazie anche a Paulina86: crepi il lupo (della serie "non è vero... ma ci credo") per il sostegno!</blockquote>
quote

Ah non lo è?
Ed io che pensavo che fosse un modo per farsi nuovi amici!!!

Tra i tempi dell'esame, l'esito molto incerto dello stesso e la pratica che tra un pò finisco ho fatto i miei conti. Di scorciatoie nella mia vita non ne ho mai prese, anzi.
Grazie per la disponibilità

Ah non lo è?
Ed io che pensavo che fosse un modo per farsi nuovi amici!!!

Tra i tempi dell'esame, l'esito molto incerto dello stesso e la pratica che tra un pò finisco ho fatto i miei conti. Di scorciatoie nella mia vita non ne ho mai prese, anzi.
Grazie per la disponibilità

quote
Geoffry

Ciao a tutti,
Sono nuovo del forum e vi scrivo per avere la vostra opinione su un LLM negli USA, soprattutto da chi lo ha già fatto.
Io mi sono laureato, ormai da un paio d'anni. Sto per finire la pratica in area penale e ho fatto due stage in tribunali internazionali all'Aja, dove però non c'è stata la possibilità di rimanere, almeno al momento. Quando ero in Olanda ho sentito un paio di storie di italiani che dopo esser stati là hanno fatto un LLM negli Stati Uniti, hanno poi cominciato a lavorare là nell'ambito del diritto penale o di N.U. e poi sono tornati a lavorare per i tribunali. Il quesito che vorrei porvi è tuttavia: una volta finito l'anno di LLM negli Stati Uniti, e passato il Bar exam, è facile riuscire ad avere un visto per rimanere a lavorare là? A me poi interesserebbe l'ambito penale, anche per avere esperienza utile per tornare nel sistema ONU, ma temo sia un ambito un pò di nicchia. Vi sono stranieri che trovano un posto in studi di penale o addirittura nelle procure (mi par d'aver capito che non bisogna avere la nazionalità)?
Grazie
Geoffry

Ciao a tutti,
Sono nuovo del forum e vi scrivo per avere la vostra opinione su un LLM negli USA, soprattutto da chi lo ha già fatto.
Io mi sono laureato, ormai da un paio d'anni. Sto per finire la pratica in area penale e ho fatto due stage in tribunali internazionali all'Aja, dove però non c'è stata la possibilità di rimanere, almeno al momento. Quando ero in Olanda ho sentito un paio di storie di italiani che dopo esser stati là hanno fatto un LLM negli Stati Uniti, hanno poi cominciato a lavorare là nell'ambito del diritto penale o di N.U. e poi sono tornati a lavorare per i tribunali. Il quesito che vorrei porvi è tuttavia: una volta finito l'anno di LLM negli Stati Uniti, e passato il Bar exam, è facile riuscire ad avere un visto per rimanere a lavorare là? A me poi interesserebbe l'ambito penale, anche per avere esperienza utile per tornare nel sistema ONU, ma temo sia un ambito un pò di nicchia. Vi sono stranieri che trovano un posto in studi di penale o addirittura nelle procure (mi par d'aver capito che non bisogna avere la nazionalità)?
Grazie
Geoffry
quote
Stagista11

il master per te potrebbe essere quello che feci io a mio tempo: prova a dare un occhio al LLM in HR Law a Northwestern.
In bocca al lupo

il master per te potrebbe essere quello che feci io a mio tempo: prova a dare un occhio al LLM in HR Law a Northwestern.
In bocca al lupo
quote
Geoffry

Ho trovato questa risposta nella rubrica Italians che vi metto in allegato, e che da una parziale risposta, in senso negativo, a alcuni miei quesiti. Ho visto che l'interessato che ha scritto il post si trova negli USA giusto per un LLM appena concluso, se è in questo forum mi può contattare?!

http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-04-25/10.spm

Ho trovato questa risposta nella rubrica Italians che vi metto in allegato, e che da una parziale risposta, in senso negativo, a alcuni miei quesiti. Ho visto che l'interessato che ha scritto il post si trova negli USA giusto per un LLM appena concluso, se è in questo forum mi può contattare?!

http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-04-25/10.spm
quote

Bellissimo link!

Concordo in tutto e per tutto.


Ho trovato questa risposta nella rubrica Italians che vi metto in allegato, e che da una parziale risposta, in senso negativo, a alcuni miei quesiti. Ho visto che l'interessato che ha scritto il post si trova negli USA giusto per un LLM appena concluso, se è in questo forum mi può contattare?!

http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-04-25/10.spm

Bellissimo link!

Concordo in tutto e per tutto.


<blockquote>Ho trovato questa risposta nella rubrica Italians che vi metto in allegato, e che da una parziale risposta, in senso negativo, a alcuni miei quesiti. Ho visto che l'interessato che ha scritto il post si trova negli USA giusto per un LLM appena concluso, se è in questo forum mi può contattare?!

http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-04-25/10.spm</blockquote>
quote
Stagista11

onestamente credo che il parere del collega sia eccessivamente negativo, soprattutto se applicato all'epoca in cui l'autore ha conseguito il master. concordo tuttavia con la sua opinione circa il conseguimento di una carriera forense in materia penale. detto cio', che un LLM sia un titolo accademico mi risulta un tantino esagerato, ed il prezzo del JD (oltre alla difficolta' d'ingresso in tale programma) e' triplo rispetto al LLM...

onestamente credo che il parere del collega sia eccessivamente negativo, soprattutto se applicato all'epoca in cui l'autore ha conseguito il master. concordo tuttavia con la sua opinione circa il conseguimento di una carriera forense in materia penale. detto cio', che un LLM sia un titolo accademico mi risulta un tantino esagerato, ed il prezzo del JD (oltre alla difficolta' d'ingresso in tale programma) e' triplo rispetto al LLM...
quote
karenina

Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.

Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.
quote

Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.

Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

<blockquote>Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.</blockquote>
quote
karenina

Il che mi e' chiaro, ma di che livelli di inglese parliamo?
P.s grazie per aver risp


Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.

Il che mi e' chiaro, ma di che livelli di inglese parliamo?
P.s grazie per aver risp


<blockquote> Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

<blockquote>Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.</blockquote></blockquote>
quote

B2/C1

Però devi almeno avere 100 o 105 come voto di laurea.

Il che mi e' chiaro, ma di che livelli di inglese parliamo?
P.s grazie per aver risp


Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.

B2/C1

Però devi almeno avere 100 o 105 come voto di laurea.

<blockquote>Il che mi e' chiaro, ma di che livelli di inglese parliamo?
P.s grazie per aver risp


<blockquote> Le law firms generalmente testano l'inglese durante la selezione.

<blockquote>Ragazzi, so che la domanda che sto per farvi non è pertinente all'oggetto del topic, e di questo me ne scuso in anticipo, ma ho urgentemente bisogno di un consiglio e credo che molti di voi abbiano l'esperienza giusta per darmelo.
Vorrei sapere se il livello FCE (livello upper intermermediate), possa essere sufficiente per accedere alla pratica in una law firm (mi riferisco a studi come il Carnelutti, Chiomenti, etc).
Lasciate perdere per un secondo gli altri requisiti, vivo da 9 mesi a Londra per studiare l'inglese e sono partita dall'ABC (la mia prima lezione fu sul verbo essere -.-") fino a raggiungere il livello sopraindicato (con tanto di certificato di Cambridge) e vi posso sembrare stupida in questo momento, ma mi ero data un anno di tempo a Londra, per poi tornare, ma ho il timore che il mio sia un livello ancora insufficiente (in realtà non ho la più pallida idea del livello richiesto), per cui, per favore, se qualcuno ha esperienze in tal campo e potesse illuminarmi sarebbe di grande aiuto.

Grazie comunque.</blockquote></blockquote></blockquote>
quote
karenina

Sì, col voto di laurea ci sono (anche con i tempi che ho impiegato per conseguirla).

Grazie mille, sei sempre gentilissimo :)

Sì, col voto di laurea ci sono (anche con i tempi che ho impiegato per conseguirla).

Grazie mille, sei sempre gentilissimo :)
quote

A quanti anni Ti sei laureata e dove?

Sì, col voto di laurea ci sono (anche con i tempi che ho impiegato per conseguirla).

Grazie mille, sei sempre gentilissimo :)

A quanti anni Ti sei laureata e dove?

<blockquote>Sì, col voto di laurea ci sono (anche con i tempi che ho impiegato per conseguirla).

Grazie mille, sei sempre gentilissimo :)</blockquote>
quote

Reply to Post

Related Law Schools

London, United Kingdom 726 Followers 905 Discussions
London, United Kingdom 725 Followers 903 Discussions
London, United Kingdom 541 Followers 885 Discussions
Vancouver, Canada 106 Followers 69 Discussions
Chicago, Illinois 480 Followers 496 Discussions
New York City, New York 2002 Followers 1565 Discussions
Bristol, United Kingdom 12 Followers 12 Discussions
New York City, New York 1362 Followers 1005 Discussions

Other Related Content

18 US Law Schools to Hold Virtual LL.M. Application Events

News Nov 16, 2020

LLM GUIDE Focus on Student Life: New York City

Article Jul 01, 2006

Living and studying in a city that never sleeps

Thinking about applying for US LLMs? Here are some of my top tips

Blog In NYU LL.M. 2020-2021 on Oct 13, 2020