Italians who applied for an LLM


Euro7

Qualcuno di voi sta facendo un phd? In italia o in qualunque stato non importa

Qualcuno di voi sta facendo un phd? In italia o in qualunque stato non importa
quote
ItalianLaw

Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.


Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.

<blockquote>Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.
</blockquote>

Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.
quote
glr90

Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.


Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.


In realtà è una questione di tempo (ma non solo). Fino a metà luglio sono ancora in tempo per applicare all'Europa-Institut. Per il Collegio d'Europa, oltre ad essere fuori deadline per qiest'anno, non avrei nemmeno la conoscenza del francese richiesta. D'altro canto, LLM dell'Europa-Institut costa 1/3 di quello del Collegio d'Europa e lo si può fare anche solo in inglese (a differenza della doppia lingua richiesta dal CdE). Quindi ci credo che le percentuali di Job Placement sono molto più alte... ma temo che, dopo aver investito mesi a studiare il francese ed aspettato un anno per fare la domanda, poi o non venga ammesso per il voto di laurea oppure non riesca a trovare fondi per finanziarmelo. Quindi penso di fare intanto domanda per Saarbrucken e se mi prendono amen.

Per il PhD ci sto pensando, ma avrei bisogno di qualcuno che mi faccia da supervisor nella stesura del progetto. Ho qualcosa in mente che ho pure buttato giù, ma senza una mano esperta che mi guidi non posso andare lontano. Inutile dire che dalla Facoltà in cui ho conseguito la laurea non ho alcun aiuto.

Grazie per la risposta.

<blockquote><blockquote>Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.
</blockquote>

Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.
</blockquote>

In realtà è una questione di tempo (ma non solo). Fino a metà luglio sono ancora in tempo per applicare all'Europa-Institut. Per il Collegio d'Europa, oltre ad essere fuori deadline per qiest'anno, non avrei nemmeno la conoscenza del francese richiesta. D'altro canto, LLM dell'Europa-Institut costa 1/3 di quello del Collegio d'Europa e lo si può fare anche solo in inglese (a differenza della doppia lingua richiesta dal CdE). Quindi ci credo che le percentuali di Job Placement sono molto più alte... ma temo che, dopo aver investito mesi a studiare il francese ed aspettato un anno per fare la domanda, poi o non venga ammesso per il voto di laurea oppure non riesca a trovare fondi per finanziarmelo. Quindi penso di fare intanto domanda per Saarbrucken e se mi prendono amen.

Per il PhD ci sto pensando, ma avrei bisogno di qualcuno che mi faccia da supervisor nella stesura del progetto. Ho qualcosa in mente che ho pure buttato giù, ma senza una mano esperta che mi guidi non posso andare lontano. Inutile dire che dalla Facoltà in cui ho conseguito la laurea non ho alcun aiuto.

Grazie per la risposta.
quote

Ciao a tutti, volevo chiedervi qualche informazione. Ho deciso di fare un LLM per acquisire competenze specifiche in un settore e avere più' "spendibilita'" professionale. Sono interessata all'ambito bancario/finanziario anche nell'ottica di poter lavorare presso qualche istitutuzione bancaria europea. Ho visto i programmi LLM di Cambridge, LSE, Oxford dove però è' un master juris. Sapete indicarmi qualche altro buon programma o comunque consigliarmi qualche altra universita' valida per queso profilo di specializzazione?
Grazie mille

Ciao a tutti, volevo chiedervi qualche informazione. Ho deciso di fare un LLM per acquisire competenze specifiche in un settore e avere più' "spendibilita'" professionale. Sono interessata all'ambito bancario/finanziario anche nell'ottica di poter lavorare presso qualche istitutuzione bancaria europea. Ho visto i programmi LLM di Cambridge, LSE, Oxford dove però è' un master juris. Sapete indicarmi qualche altro buon programma o comunque consigliarmi qualche altra universita' valida per queso profilo di specializzazione?
Grazie mille
quote
ItalianLaw

Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.


Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.


In realtà è una questione di tempo (ma non solo). Fino a metà luglio sono ancora in tempo per applicare all'Europa-Institut. Per il Collegio d'Europa, oltre ad essere fuori deadline per qiest'anno, non avrei nemmeno la conoscenza del francese richiesta. D'altro canto, LLM dell'Europa-Institut costa 1/3 di quello del Collegio d'Europa e lo si può fare anche solo in inglese (a differenza della doppia lingua richiesta dal CdE). Quindi ci credo che le percentuali di Job Placement sono molto più alte... ma temo che, dopo aver investito mesi a studiare il francese ed aspettato un anno per fare la domanda, poi o non venga ammesso per il voto di laurea oppure non riesca a trovare fondi per finanziarmelo. Quindi penso di fare intanto domanda per Saarbrucken e se mi prendono amen.

Per il PhD ci sto pensando, ma avrei bisogno di qualcuno che mi faccia da supervisor nella stesura del progetto. Ho qualcosa in mente che ho pure buttato giù, ma senza una mano esperta che mi guidi non posso andare lontano. Inutile dire che dalla Facoltà in cui ho conseguito la laurea non ho alcun aiuto.

Grazie per la risposta.


Perchè non provi nottingham?

<blockquote><blockquote><blockquote>Buongiorno a tutti! Anche io vi seguo da parecchio e trovo il thread davvero utile. Confermo le disastrose opportunità post laurea che offre l'Italia al momento dopo una laurea in giurisprudenza. Ho già scritto un post qui (credo un annetto fa) ma non riesco più a trovarlo quindi faccio di seguito un piccolo update.

Mi sono laureato in giurisprudenza esattamente un anno fa in tempo e con un voto mediocre (96/110), ma con due esperienze di studio all'estero nel CV: un classico erasmus, ed una una ricerca tesi in Germania che ha prodotto la mia tesi finale a tema Cybercrime e relativa normativa UE e Internazionale. Dopo qualche mese di relax post laurea, ho conseguito l'IELTS (7) e sono stato selezionato poi da Eurojust per un tirocinio (non retribuito) a l'Aia. Già durante il tirocinio, ho provato a muovermi mandando altre applications in giro per l'Europa, senza tuttavia ottenere alcun feedback. A prescindere dal fatto che in Italia il mercato è davvero saturo, a me non è mai interessato intraprendere il classico iter per le carriere forensi. Il mio sogno è lavorare per le Istituzioni UE o per qualche organizzazione internazionale, magari sempre nell'ambito della cooperazione giudiziaria, o comunque in una delle agenzie che si occupano di giustizia e affari interni.

In mancanza di risposte positive, ho deciso che trascorrerò i mesi estivi in Francia per studiare la lingua (ho notato che è richiesta moltissimo specialmente al livello di UN) e sto valutando anche di fare un LLM da Settembre/Ottobre. Ho scartato i vari programmi di Belgio e Olanda perché mi sembrano concepiti più come MA che come veri e propri LLM post-graduate. Considerato che ho una magistrale in giurisprudenza non mi sembra il caso. Ho scartato anche l'ISPI di Milano perché i Master che offre mi sembrano più finalizzati alla realizzazione di uno stage (cosa che io ho già fatto), che a darti un quid in più al livello di preparazione accademica. Le opzioni più valide mi sembrano l'LLM dell'Europa-Institut di Saarbrucken e quello del Collegio d'Europa. Il primo non è nemmeno proibitivo dal punto di vista economico. Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.

Grazie a chi risponderà e complimenti ancora per la community.
</blockquote>

Ciao Giorgio,
assolutamente Collegio d'Europe. Inoltre da una settimana il nuovo diploma supplement riporta le percentuali del ranking e nella nostra uni sappiamo tutti che la media sia su 88 e 90. Questo dovrebbe aiutare a pompare l'application. Nel tuo caso sarebbe meglio anche un phd o finalizzare un llm per un futuro phd. Per gli USA purtroppo non so come funzioni, generalemente i costi sono troppo proibitivi.
</blockquote>

In realtà è una questione di tempo (ma non solo). Fino a metà luglio sono ancora in tempo per applicare all'Europa-Institut. Per il Collegio d'Europa, oltre ad essere fuori deadline per qiest'anno, non avrei nemmeno la conoscenza del francese richiesta. D'altro canto, LLM dell'Europa-Institut costa 1/3 di quello del Collegio d'Europa e lo si può fare anche solo in inglese (a differenza della doppia lingua richiesta dal CdE). Quindi ci credo che le percentuali di Job Placement sono molto più alte... ma temo che, dopo aver investito mesi a studiare il francese ed aspettato un anno per fare la domanda, poi o non venga ammesso per il voto di laurea oppure non riesca a trovare fondi per finanziarmelo. Quindi penso di fare intanto domanda per Saarbrucken e se mi prendono amen.

Per il PhD ci sto pensando, ma avrei bisogno di qualcuno che mi faccia da supervisor nella stesura del progetto. Ho qualcosa in mente che ho pure buttato giù, ma senza una mano esperta che mi guidi non posso andare lontano. Inutile dire che dalla Facoltà in cui ho conseguito la laurea non ho alcun aiuto.

Grazie per la risposta.</blockquote>

Perchè non provi nottingham?
quote

Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.


Se può interessarti, qui alla Loyola Law School, Los Angeles (dove sono Direttore del programma LLM) stiamo ancora accettando applications per il fall 2016 (Agosto) e stiamo offrendo scholarship fino a $25,000. Il tutto porta la tuition complessiva a poco più di $26,000.

Uno dei professori della Loyola, Cesare Romano (altro italiano), è esperto di diritto internazionale e lavora spesso a casi presso le Nazioni Unite.

Mandami pure un PM se vuoi più info.

<blockquote>Sono ignorante in merito alle opportunità che offrono gli USA in questo campo, e vi chiedo gentilmente info specialmente con riguardo ai criteri di eleggibilità (come scritto su non ho un voto di laurea eccellente) ed alle condizioni economiche.</blockquote>

Se può interessarti, qui alla Loyola Law School, Los Angeles (dove sono Direttore del programma LLM) stiamo ancora accettando applications per il fall 2016 (Agosto) e stiamo offrendo scholarship fino a $25,000. Il tutto porta la tuition complessiva a poco più di $26,000.

Uno dei professori della Loyola, Cesare Romano (altro italiano), è esperto di diritto internazionale e lavora spesso a casi presso le Nazioni Unite.

Mandami pure un PM se vuoi più info.
quote
glr90

Nottingham non la conosco sinceramente. Ha programmi in EU o International Law?

Per quanto riguarda la Loyola, trovo l'LLM parecchio interessante. Inoltre studiare negli USA è un mio piccolo sogno nel cassetto, ma 26k $ è una cifra che (ahimè) supera abbondantemente le mie possibilità. Per intenderci, la fee dell'LLM all'Europa-Institut è 5000 e ci arrivo a mala pena.

Ringrazio Italian Law e Aaron Ghirardelli per le risposte.

Nottingham non la conosco sinceramente. Ha programmi in EU o International Law?

Per quanto riguarda la Loyola, trovo l'LLM parecchio interessante. Inoltre studiare negli USA è un mio piccolo sogno nel cassetto, ma 26k $ è una cifra che (ahimè) supera abbondantemente le mie possibilità. Per intenderci, la fee dell'LLM all'Europa-Institut è 5000 e ci arrivo a mala pena.

Ringrazio Italian Law e Aaron Ghirardelli per le risposte.
quote

Nottingham non la conosco sinceramente. Ha programmi in EU o International Law?

Per quanto riguarda la Loyola, trovo l'LLM parecchio interessante. Inoltre studiare negli USA è un mio piccolo sogno nel cassetto, ma 26k $ è una cifra che (ahimè) supera abbondantemente le mie possibilità. Per intenderci, la fee dell'LLM all'Europa-Institut è 5000 e ci arrivo a mala pena.

Ringrazio Italian Law e Aaron Ghirardelli per le risposte.


Per tutti coloro che sono interessati ad un LLM, considerate i prestiti d'onore offerti dal Fondo Studenti Italiani e da Banca Sella. Sono prestiti a tassi bassissimi che vanno restituiti a parte dall'anno successivo al termine del programma LLM.

Io all'epoca avevo ottenuto prestiti da questi due istituti.

<blockquote>Nottingham non la conosco sinceramente. Ha programmi in EU o International Law?

Per quanto riguarda la Loyola, trovo l'LLM parecchio interessante. Inoltre studiare negli USA è un mio piccolo sogno nel cassetto, ma 26k $ è una cifra che (ahimè) supera abbondantemente le mie possibilità. Per intenderci, la fee dell'LLM all'Europa-Institut è 5000 e ci arrivo a mala pena.

Ringrazio Italian Law e Aaron Ghirardelli per le risposte.</blockquote>

Per tutti coloro che sono interessati ad un LLM, considerate i prestiti d'onore offerti dal Fondo Studenti Italiani e da Banca Sella. Sono prestiti a tassi bassissimi che vanno restituiti a parte dall'anno successivo al termine del programma LLM.

Io all'epoca avevo ottenuto prestiti da questi due istituti.
quote

Ciao a tutti. Sono uno studente del quarto anno di giurisprudenza (Sapienza). Mi inserisco nella discussione alla ricerca di informazioni riguardo al voto di laurea richiesto per entrare in una law school.

Putroppo non riuscirò ad uscire con più di 105 e questo mi preoccupa molto.

Vorrei conoscere le vostre esperienze a riguardo! Grazie.

Ciao a tutti. Sono uno studente del quarto anno di giurisprudenza (Sapienza). Mi inserisco nella discussione alla ricerca di informazioni riguardo al voto di laurea richiesto per entrare in una law school.

Putroppo non riuscirò ad uscire con più di 105 e questo mi preoccupa molto.

Vorrei conoscere le vostre esperienze a riguardo! Grazie.
quote
giuggiu

Per quanto riguarda le università americane io sono stata accettata da varie top ten e mi sono laureata con 106 quindi non preoccuparti. In america tra l altro i voti non sono considerati particolarmente importanti in generale. Certo quando si compete con alti profili tutto conta ma con 105 puoi entrare in un sacco di ottime universita americane se lavori bene alla tua application. In bocca al lupo!

Per quanto riguarda le università americane io sono stata accettata da varie top ten e mi sono laureata con 106 quindi non preoccuparti. In america tra l altro i voti non sono considerati particolarmente importanti in generale. Certo quando si compete con alti profili tutto conta ma con 105 puoi entrare in un sacco di ottime universita americane se lavori bene alla tua application. In bocca al lupo!
quote

Per quanto riguarda le università americane io sono stata accettata da varie top ten e mi sono laureata con 106 quindi non preoccuparti. In america tra l altro i voti non sono considerati particolarmente importanti in generale. Certo quando si compete con alti profili tutto conta ma con 105 puoi entrare in un sacco di ottime universita americane se lavori bene alla tua application. In bocca al lupo!


Grazie per la risposta e crepi il lupo!

Ho scoperto da poco questo sito e mi si è aperto un mondo. Purtroppo alla Sapienza è difficile conoscere persone che intendono intraprendere questo percorso e reperire informazioni a riguardo.

Tu cosa consigli di fare? Fare application subito dopo la laurea o fare uno stage prima?

<blockquote>Per quanto riguarda le università americane io sono stata accettata da varie top ten e mi sono laureata con 106 quindi non preoccuparti. In america tra l altro i voti non sono considerati particolarmente importanti in generale. Certo quando si compete con alti profili tutto conta ma con 105 puoi entrare in un sacco di ottime universita americane se lavori bene alla tua application. In bocca al lupo!</blockquote>

Grazie per la risposta e crepi il lupo!

Ho scoperto da poco questo sito e mi si è aperto un mondo. Purtroppo alla Sapienza è difficile conoscere persone che intendono intraprendere questo percorso e reperire informazioni a riguardo.

Tu cosa consigli di fare? Fare application subito dopo la laurea o fare uno stage prima?



quote
giuggiu

Ti capisco, anche io ho studiato a Roma Tre e alla Sapienza e supporto zero. Cmq la risposta dipende da vari fattori: in che area ti vuoi specializzare? Perche vuoi fare un LLM? Dove? Che cosa vorresti fare dopo? L LLM in cosa pensi che ti possa essere utile per i tuoi scopi? Tra la laurea e l LLM che lavoro faresti? Come ti aiuterebbe in vista dell LLM e della tua carriera futura? Nel caso il fatto di non avere alcuna esperienza lavorativa non è proibitivo, qui con me c è qualche studente che non ha ancora mai lavorato, però ogni situazione è diversa e dipende da tante cose. Cmq è un investimento grosso quindi avere le idee abbastanza chiare prima di farlo aiuta a sfruttarlo bene

Ti capisco, anche io ho studiato a Roma Tre e alla Sapienza e supporto zero. Cmq la risposta dipende da vari fattori: in che area ti vuoi specializzare? Perche vuoi fare un LLM? Dove? Che cosa vorresti fare dopo? L LLM in cosa pensi che ti possa essere utile per i tuoi scopi? Tra la laurea e l LLM che lavoro faresti? Come ti aiuterebbe in vista dell LLM e della tua carriera futura? Nel caso il fatto di non avere alcuna esperienza lavorativa non è proibitivo, qui con me c è qualche studente che non ha ancora mai lavorato, però ogni situazione è diversa e dipende da tante cose. Cmq è un investimento grosso quindi avere le idee abbastanza chiare prima di farlo aiuta a sfruttarlo bene
quote

Ti capisco, anche io ho studiato a Roma Tre e alla Sapienza e supporto zero. Cmq la risposta dipende da vari fattori: in che area ti vuoi specializzare? Perche vuoi fare un LLM? Dove? Che cosa vorresti fare dopo? L LLM in cosa pensi che ti possa essere utile per i tuoi scopi? Tra la laurea e l LLM che lavoro faresti? Come ti aiuterebbe in vista dell LLM e della tua carriera futura? Nel caso il fatto di non avere alcuna esperienza lavorativa non è proibitivo, qui con me c è qualche studente che non ha ancora mai lavorato, però ogni situazione è diversa e dipende da tante cose. Cmq è un investimento grosso quindi avere le idee abbastanza chiare prima di farlo aiuta a sfruttarlo bene


La ragione principale che mi spinge ad intraprendere un LLM è la crisi della professione legale in Italia. Presentarsi nel mondo del lavoro con la sola laurea, coi tempi che corrono, lo reputo insufficiente. Anche perchè, come sai, la sapienza dà poche prospettive post laurea.

Da quì l'idea di un master in law. Mi piace il diritto commerciale e vorrei specializzarmi su questo. Fare esperienze all'estero e poi, magari, rientrare in Italia con una bagaglio didattico/professionale di rispetto.

Il timore che la sola laurea non "basti", l'importanza di un'esperienza di studio (e di lavoro) all'estero, la passione per il diritto. Questo è quello che mi spinge ad intraprendere un LLM.

Posso chiederti dove stai studiando? Grazie ;)

<blockquote>Ti capisco, anche io ho studiato a Roma Tre e alla Sapienza e supporto zero. Cmq la risposta dipende da vari fattori: in che area ti vuoi specializzare? Perche vuoi fare un LLM? Dove? Che cosa vorresti fare dopo? L LLM in cosa pensi che ti possa essere utile per i tuoi scopi? Tra la laurea e l LLM che lavoro faresti? Come ti aiuterebbe in vista dell LLM e della tua carriera futura? Nel caso il fatto di non avere alcuna esperienza lavorativa non è proibitivo, qui con me c è qualche studente che non ha ancora mai lavorato, però ogni situazione è diversa e dipende da tante cose. Cmq è un investimento grosso quindi avere le idee abbastanza chiare prima di farlo aiuta a sfruttarlo bene</blockquote>

La ragione principale che mi spinge ad intraprendere un LLM è la crisi della professione legale in Italia. Presentarsi nel mondo del lavoro con la sola laurea, coi tempi che corrono, lo reputo insufficiente. Anche perchè, come sai, la sapienza dà poche prospettive post laurea.

Da quì l'idea di un master in law. Mi piace il diritto commerciale e vorrei specializzarmi su questo. Fare esperienze all'estero e poi, magari, rientrare in Italia con una bagaglio didattico/professionale di rispetto.

Il timore che la sola laurea non "basti", l'importanza di un'esperienza di studio (e di lavoro) all'estero, la passione per il diritto. Questo è quello che mi spinge ad intraprendere un LLM.

Posso chiederti dove stai studiando? Grazie ;)




quote
giuggiu

Io sono alla UC Berkeley. Ci credi che detta cosi è ancora un po vaga? Cmq secondo me se ti organizzi bene con il lavoro questa spesa te la puoi evitare. La maggior parte di questi grandi studi italiani che fanno corporate sono interessati a esperienza e/o conoscenza del diritto italiano e all esame da avvocato superato rigorosamente in italia purtroppo. Cmq se il settore è quello molto probabilmente ti tocchera andare a milano.

Io sono alla UC Berkeley. Ci credi che detta cosi è ancora un po vaga? Cmq secondo me se ti organizzi bene con il lavoro questa spesa te la puoi evitare. La maggior parte di questi grandi studi italiani che fanno corporate sono interessati a esperienza e/o conoscenza del diritto italiano e all esame da avvocato superato rigorosamente in italia purtroppo. Cmq se il settore è quello molto probabilmente ti tocchera andare a milano.
quote

Buongiorno a tutti,
sono nuovo del forum. Sto per laurearmi a momenti con in giuri in 6 anni e mezzo. Voto molto probabile 106. Ho quindi 25 anni! Vorrei chiedere un vostro parere. Precedentemente ho fatto una summer school al King's college e dopo un breve stage in una law firm.

Ora mi trovo al bivio. Ho un'offerta per King's e QMU ma non so se veramente valga la pena l'investimento in tempo e denaro dell'LLM! Ritarderei un anno ulteriore (anche se io ho già una piccola esperienza - massacrante - alle spalle). D'altro canto penso che la professione o la si viva in grande o è meglio cambiare settore o cercare di rimanere nell'università e fare carriera al suo interno.

Secondo voi la scelta dell'llm in questi casi potrebbe essere un'arma a doppio taglio?

Buongiorno a tutti,
sono nuovo del forum. Sto per laurearmi a momenti con in giuri in 6 anni e mezzo. Voto molto probabile 106. Ho quindi 25 anni! Vorrei chiedere un vostro parere. Precedentemente ho fatto una summer school al King's college e dopo un breve stage in una law firm.

Ora mi trovo al bivio. Ho un'offerta per King's e QMU ma non so se veramente valga la pena l'investimento in tempo e denaro dell'LLM! Ritarderei un anno ulteriore (anche se io ho già una piccola esperienza - massacrante - alle spalle). D'altro canto penso che la professione o la si viva in grande o è meglio cambiare settore o cercare di rimanere nell'università e fare carriera al suo interno.

Secondo voi la scelta dell'llm in questi casi potrebbe essere un'arma a doppio taglio?
quote
ItalianLaw

Buongiorno a tutti,
sono nuovo del forum. Sto per laurearmi a momenti con in giuri in 6 anni e mezzo. Voto molto probabile 106. Ho quindi 25 anni! Vorrei chiedere un vostro parere. Precedentemente ho fatto una summer school al King's college e dopo un breve stage in una law firm.

Ora mi trovo al bivio. Ho un'offerta per King's e QMU ma non so se veramente valga la pena l'investimento in tempo e denaro dell'LLM! Ritarderei un anno ulteriore (anche se io ho già una piccola esperienza - massacrante - alle spalle). D'altro canto penso che la professione o la si viva in grande o è meglio cambiare settore o cercare di rimanere nell'università e fare carriera al suo interno.

Secondo voi la scelta dell'llm in questi casi potrebbe essere un'arma a doppio taglio?


Ciao,
dipende da molti fattori e dalla qualità dell'LLM e dell'HR che vedrà la tua application. LL.M. dovrà dare delle competenze in più spendibili nel mercato italiano...credo l'approccio pratico dovrebbe colmare la laurea in ritardo. Dico credo, perchè non lo so neanche io. Dall'altro lato hai pure un'esperienza...secondo me te la giochi, non sarà sicuramente rose e fiori. Forse chi è più grande ti può dare qualche info in più.

[Edited by ItalianLaw on Jan 27, 2017]

<blockquote>Buongiorno a tutti,
sono nuovo del forum. Sto per laurearmi a momenti con in giuri in 6 anni e mezzo. Voto molto probabile 106. Ho quindi 25 anni! Vorrei chiedere un vostro parere. Precedentemente ho fatto una summer school al King's college e dopo un breve stage in una law firm.

Ora mi trovo al bivio. Ho un'offerta per King's e QMU ma non so se veramente valga la pena l'investimento in tempo e denaro dell'LLM! Ritarderei un anno ulteriore (anche se io ho già una piccola esperienza - massacrante - alle spalle). D'altro canto penso che la professione o la si viva in grande o è meglio cambiare settore o cercare di rimanere nell'università e fare carriera al suo interno.

Secondo voi la scelta dell'llm in questi casi potrebbe essere un'arma a doppio taglio?</blockquote>

Ciao,
dipende da molti fattori e dalla qualità dell'LLM e dell'HR che vedrà la tua application. LL.M. dovrà dare delle competenze in più spendibili nel mercato italiano...credo l'approccio pratico dovrebbe colmare la laurea in ritardo. Dico credo, perchè non lo so neanche io. Dall'altro lato hai pure un'esperienza...secondo me te la giochi, non sarà sicuramente rose e fiori. Forse chi è più grande ti può dare qualche info in più.
quote
bvcm

Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta

Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta
quote
Euro7

Qualcuno di voi sa come si scrive un progetto di ricerca per un dottorato (diritti umani e diritto internazionale) e vorrebbe dedicarmi un po del suo tempo? :)

Qualcuno di voi sa come si scrive un progetto di ricerca per un dottorato (diritti umani e diritto internazionale) e vorrebbe dedicarmi un po del suo tempo? :)
quote
Jack13

Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta


- Per Yale, Stanford e Harvard non credo tu abbia speranze.
- Columbia e Chicago: Difficile
- NYU e UPenn: Te la giochi
- Berkeley, Virginia, Michigan e Duke: Ottime chances

<blockquote>Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta</blockquote>

- Per Yale, Stanford e Harvard non credo tu abbia speranze.
- Columbia e Chicago: Difficile
- NYU e UPenn: Te la giochi
- Berkeley, Virginia, Michigan e Duke: Ottime chances
quote
MMarco

Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta


- Per Yale, Stanford e Harvard non credo tu abbia speranze.
- Columbia e Chicago: Difficile
- NYU e UPenn: Te la giochi
- Berkeley, Virginia, Michigan e Duke: Ottime chances


Sono molto stupito! In realtà il curriculum di Benedetta mi sembra superiore alla media degli studenti italiani, ma per Yale, Stanford e Harvard è liquidato con un lapidario "non credo tu abbia speranze".
Io sono nuovo qui, ho letto un po' di post... Per curiosità, volevo sapere esattamente perché sarebbe senza speranze. Giusto a titolo informativo, così so quanto disperarmi anche io :)

<blockquote><blockquote>Ciao a tutti!

Io ho deciso di fare application per LLM negli USA per IP a settembre (in corrispondenza del mio 5 anno di università).
Penso di laurearmi con un voto tra 107 e 109, ho uno stage in un buono studio e da ottobre parteciperò al VIS MOOT. L'inglese è buono (anche un po' di francese e giapponese) e ho avuto due esperienze all'estero ("erasmus" in Giappone e summer program della Columbia in Olanda).
Inoltre sono dentro due riviste di articoli giuridici nella mia università (Bocconi).
Nonostante non abbia subito un'esperienza lavorativa dopo la laurea, ci sono possibilità di essere ammessa in una delle top ten?
E come mi consigliate di muovermi per l'application?

Grazie per l'aiuto,
Benedetta</blockquote>

- Per Yale, Stanford e Harvard non credo tu abbia speranze.
- Columbia e Chicago: Difficile
- NYU e UPenn: Te la giochi
- Berkeley, Virginia, Michigan e Duke: Ottime chances</blockquote>

Sono molto stupito! In realtà il curriculum di Benedetta mi sembra superiore alla media degli studenti italiani, ma per Yale, Stanford e Harvard è liquidato con un lapidario "non credo tu abbia speranze".
Io sono nuovo qui, ho letto un po' di post... Per curiosità, volevo sapere esattamente perché sarebbe senza speranze. Giusto a titolo informativo, così so quanto disperarmi anche io :)
quote

Reply to Post

Related Law Schools

London, United Kingdom 726 Followers 905 Discussions
London, United Kingdom 725 Followers 902 Discussions
London, United Kingdom 542 Followers 886 Discussions
Vancouver, Canada 106 Followers 69 Discussions
Chicago, Illinois 480 Followers 496 Discussions
New York City, New York 2002 Followers 1565 Discussions
Bristol, United Kingdom 12 Followers 12 Discussions
New York City, New York 1362 Followers 1005 Discussions

Other Related Content

LL.M. Application Deadlines for Fall 2021 - Law Schools in the UK & Ireland

News Nov 23, 2020

Executive LL.M. Programs: Offering Flexibility, Not Shortcuts

Article Jul 22, 2010

Experienced lawyers not interested in changing firms or countries have new degree options.

The Financial Picture of an LLM Year at King’s + King’s Current Handling of...

Blog In KCL LL.M. 2020-2021 on Nov 10, 2020