Italians who applied for an LLM


e se uno ha un 3.0 (85/110 stimati) come la vede un'application ad USC o UCLA? volendo stare in california non tento nemmeno berkeley o stanford ma almeno spero di non dover andare sotto USD...

comunque qui c'è un bellissimo sito per chi ama smanettare coi numeri e le statistiche http://law-school.findthebest.com/

e se uno ha un 3.0 (85/110 stimati) come la vede un'application ad USC o UCLA? volendo stare in california non tento nemmeno berkeley o stanford ma almeno spero di non dover andare sotto USD...

comunque qui c'è un bellissimo sito per chi ama smanettare coi numeri e le statistiche http://law-school.findthebest.com/
quote
tiburon

Io ritengo sia un voto abbastanza basso per ambire alle top schools. Tuttavia credo (e spero per me, dato che anch'io sono uscito con un modesto 97/110) che considerino anche le esperienze lavorative e/o di studio, sia all'estero che in Italia.
Accademicamente non sono sicuramente eccellente e non ambisco ad una carriera in tale ambito, prediligendo invece l'aspetto pratico della professione di Avvocato (ho l'abilitazione professionale in due stati europei-tra cui l'Italia ovviamente- ed ho esercitato per un periodo all'estero, dove ho fatto anche un'esperienza di studio ed ho seguito un corso di specializzazione attestato. In Italia, l'unico corso post-accademico conseguito è un Master).
Mi sembra però di intuire che le scuole più prestigiose considerino più i curricula accademici che altro!==!=!
......will see......forse applicherò il prox anno per un part-time (non voglio abbandonare il lavoro in Italia), con l'intento di arricchirmi sia sotto il profilo culturale che personale, nonchè considerare eventuali offerte lavorative nel futuro.

Io ritengo sia un voto abbastanza basso per ambire alle top schools. Tuttavia credo (e spero per me, dato che anch'io sono uscito con un modesto 97/110) che considerino anche le esperienze lavorative e/o di studio, sia all'estero che in Italia.
Accademicamente non sono sicuramente eccellente e non ambisco ad una carriera in tale ambito, prediligendo invece l'aspetto pratico della professione di Avvocato (ho l'abilitazione professionale in due stati europei-tra cui l'Italia ovviamente- ed ho esercitato per un periodo all'estero, dove ho fatto anche un'esperienza di studio ed ho seguito un corso di specializzazione attestato. In Italia, l'unico corso post-accademico conseguito è un Master).
Mi sembra però di intuire che le scuole più prestigiose considerino più i curricula accademici che altro!==!=!
......will see......forse applicherò il prox anno per un part-time (non voglio abbandonare il lavoro in Italia), con l'intento di arricchirmi sia sotto il profilo culturale che personale, nonchè considerare eventuali offerte lavorative nel futuro.
quote
Stagista11

il voto di laurea e' solo uno - e nemmeno il piu' importante - di una lunga serie di fattori che possono influenzare il processo d'ammissione. Se hai 85/110 e nient'altro, allora e' probabile che detto voto non sia sufficiente nemmeno per USC. Se viceversa al voto di laurea si accompagnano capacita' linguistiche ed esperienze lavorative di livello, non credo che il voto di laurea possa pregiudicare l'ammissione

il voto di laurea e' solo uno - e nemmeno il piu' importante - di una lunga serie di fattori che possono influenzare il processo d'ammissione. Se hai 85/110 e nient'altro, allora e' probabile che detto voto non sia sufficiente nemmeno per USC. Se viceversa al voto di laurea si accompagnano capacita' linguistiche ed esperienze lavorative di livello, non credo che il voto di laurea possa pregiudicare l'ammissione
quote

il voto di laurea e' solo uno - e nemmeno il piu' importante - di una lunga serie di fattori che possono influenzare il processo d'ammissione. Se hai 85/110 e nient'altro, allora e' probabile che detto voto non sia sufficiente nemmeno per USC. Se viceversa al voto di laurea si accompagnano capacita' linguistiche ed esperienze lavorative di livello, non credo che il voto di laurea possa pregiudicare l'ammissione


quello che immaginavo! però dopo mesi e mesi che in molti ribadiscono questo concetto continuo a leggere su questo post di persone impaurite dai loro voti (tra l'altro anche abbastanza alti tenendo conto che il minimo è 66/110) quindi ho preferito richiedere "just in case".

detto questo ho 3 lingue straniere, due esperienze all'estero, anni di volontariato legale. manca solo la laurea quindi vado a studiare che è meglio!

grazie stagista!

<blockquote>il voto di laurea e' solo uno - e nemmeno il piu' importante - di una lunga serie di fattori che possono influenzare il processo d'ammissione. Se hai 85/110 e nient'altro, allora e' probabile che detto voto non sia sufficiente nemmeno per USC. Se viceversa al voto di laurea si accompagnano capacita' linguistiche ed esperienze lavorative di livello, non credo che il voto di laurea possa pregiudicare l'ammissione</blockquote>

quello che immaginavo! però dopo mesi e mesi che in molti ribadiscono questo concetto continuo a leggere su questo post di persone impaurite dai loro voti (tra l'altro anche abbastanza alti tenendo conto che il minimo è 66/110) quindi ho preferito richiedere "just in case".

detto questo ho 3 lingue straniere, due esperienze all'estero, anni di volontariato legale. manca solo la laurea quindi vado a studiare che è meglio!

grazie stagista!
quote
Stagista11

allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro

allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro
quote

allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro


Volendo rimanere in California (sia per il BAR, sia per motivi personali) penso che mi fermerò ad UCLA, tuttavia non disdegnerei una qualche scholarship che starebbe bene sul curriculum, oltre che a darmi un grosso aiuto...

<blockquote>allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro</blockquote>

Volendo rimanere in California (sia per il BAR, sia per motivi personali) penso che mi fermerò ad UCLA, tuttavia non disdegnerei una qualche scholarship che starebbe bene sul curriculum, oltre che a darmi un grosso aiuto...
quote
Stagista11

non vorrei essere di cattivo auspicio, ma conoscendo le basi sulle quali le law schools assegnano merit- e need-based scholarships, hai remote possibilità di ottenerne una. Spero di sbagliarmi ovviamente.

Se sei 'limitato' dal punto di vista geografico, fossi in te considererei pure UC Davis e UC Hastings, oltre a Loyola-LA

non vorrei essere di cattivo auspicio, ma conoscendo le basi sulle quali le law schools assegnano merit- e need-based scholarships, hai remote possibilità di ottenerne una. Spero di sbagliarmi ovviamente.

Se sei 'limitato' dal punto di vista geografico, fossi in te considererei pure UC Davis e UC Hastings, oltre a Loyola-LA
quote
davidz

allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro


Volendo rimanere in California (sia per il BAR, sia per motivi personali) penso che mi fermerò ad UCLA, tuttavia non disdegnerei una qualche scholarship che starebbe bene sul curriculum, oltre che a darmi un grosso aiuto...


Se sei limitato alla California e speri in una scholarship direi che puntare tutto su UCLA è piuttosto rischioso. UCLA non è famosa per la generosità nelle borse di studio. Ti consiglio vivamente USC invece. A me lo scorso anno ha offerto una borsa molto alta anche rispetto a quelle offertemi da UCDavis e Hastings che sono molto più in basso nel ranking. Credo che in California sia quella più generosa se consideriamo la posizione nel ranking che la vede comunque nelle prime 20.

<blockquote><blockquote>allora moltissimo dipenderà dal livello di proficiency che hai in quelle lingue (e da eventuali certificazioni), dalla natura delle tue esperienze all'estero, da chi ti scrive le recommendation letters e così via... onestamente punterei anche a qualcosa di più di USC fossi in te. Sicuramente UCLA, Vanderbilt, Gtown e forse addirittura Cornell e Northwestern. Se hai la possibilità di pagare il conto, un'offerta di ammissione la riceverai di sicuro</blockquote>

Volendo rimanere in California (sia per il BAR, sia per motivi personali) penso che mi fermerò ad UCLA, tuttavia non disdegnerei una qualche scholarship che starebbe bene sul curriculum, oltre che a darmi un grosso aiuto...</blockquote>

Se sei limitato alla California e speri in una scholarship direi che puntare tutto su UCLA è piuttosto rischioso. UCLA non è famosa per la generosità nelle borse di studio. Ti consiglio vivamente USC invece. A me lo scorso anno ha offerto una borsa molto alta anche rispetto a quelle offertemi da UCDavis e Hastings che sono molto più in basso nel ranking. Credo che in California sia quella più generosa se consideriamo la posizione nel ranking che la vede comunque nelle prime 20.
quote

Grazie a entrambi per le risposte. Comunque no, non punterò solo su UCLA! Avevo intenzione di fare l'application a una decina di scuole tra cui UCLA, USC, Loyola, Pepperdine, USD ecc... Avrei preferito rimanere nel sud in particolare ma non credo che disdegnerei anche un'acceptance letter da parte di UCDavis e Hastings, quindi tanto vale provarci!

Complimenti davidz per tutte le borse che ti hanno offerto! Ma hai dovuto fare richiesta (financial aid et similia) o te le hanno proposte loro in automatico?

Grazie a entrambi per le risposte. Comunque no, non punterò solo su UCLA! Avevo intenzione di fare l'application a una decina di scuole tra cui UCLA, USC, Loyola, Pepperdine, USD ecc... Avrei preferito rimanere nel sud in particolare ma non credo che disdegnerei anche un'acceptance letter da parte di UCDavis e Hastings, quindi tanto vale provarci!

Complimenti davidz per tutte le borse che ti hanno offerto! Ma hai dovuto fare richiesta (financial aid et similia) o te le hanno proposte loro in automatico?
quote
davidz

Ogni università ha i propri processi, alcune chiedono la specifica richiesta altre ti considerano automaticamente. Sono quasi certo che USC richiedeva un'esplicita richiesta che si tratta, tuttavia, di una lettera di poche righe con cui spieghi il motivo per cui fai application per la scholarship (motivo che mi pare abbastanza ovvio). Generalmente se sono merit scholarship non devi chiederla ma te la assegnano loro, se sono invece need based scholarship devi fare richiesta. La cosa non è cmq automatica. Ricordo che USC quando mi ha offerto l'ammissione mi ha anche comunicato l'ammontare della scholarship e dopo circa una settimana, senza che chiedessi nulla, mi ha scritto per informarmi che mi avevano aumentato ulteriormente la borsa.

Ogni università ha i propri processi, alcune chiedono la specifica richiesta altre ti considerano automaticamente. Sono quasi certo che USC richiedeva un'esplicita richiesta che si tratta, tuttavia, di una lettera di poche righe con cui spieghi il motivo per cui fai application per la scholarship (motivo che mi pare abbastanza ovvio). Generalmente se sono merit scholarship non devi chiederla ma te la assegnano loro, se sono invece need based scholarship devi fare richiesta. La cosa non è cmq automatica. Ricordo che USC quando mi ha offerto l'ammissione mi ha anche comunicato l'ammontare della scholarship e dopo circa una settimana, senza che chiedessi nulla, mi ha scritto per informarmi che mi avevano aumentato ulteriormente la borsa.
quote
Stagista11

molto dipende anche dalla loro volonta' di attrarre candidati di un certo livello che verosimilmente riceveranno offerte d'ammissione da universita' "migliori". da questo punto di vista, la scholarship e' un incentivo economico a scegliere una scuola che altrimenti scarteresti in favore di un'altra

molto dipende anche dalla loro volonta' di attrarre candidati di un certo livello che verosimilmente riceveranno offerte d'ammissione da universita' "migliori". da questo punto di vista, la scholarship e' un incentivo economico a scegliere una scuola che altrimenti scarteresti in favore di un'altra
quote
Stagista11

quest'anno oserei dire che il numero di applicants sia ulteriormente calato... nessuno in attesa di risposte oltre al collega Jack13?

quest'anno oserei dire che il numero di applicants sia ulteriormente calato... nessuno in attesa di risposte oltre al collega Jack13?
quote
Gidann

Salve a tutti!
Dopo vari mesi di osservazione silenziosa sono finalmente riuscito a leggere la maggior parte dei post in questa discussione, e visto l'alto livello degli interventi volevo provare a risolvere qualche dubbio che mi attanaglia da un po'.
A 26 anni (e al primo anno di pratica forense) sono stato ammesso per un LLM in European law presso KCL, UCL ed LSE. Per il momento ho ristretto la scelta a KCL ed LSE, ma sono ancora piuttosto dubbioso: l'LLM in EU law del King's mi sembra il migliore, ma ho sentito da più parti (rankings inclusi, ma non voglio basarmi solo su quelli) che LSE è un gradino sopra quanto a prestigio, e, soprattutto, che una specializzazione in EU law conseguita lì aumenterebbe le possibilità di un impiego presso molte agenzie collegate all'UE e la Commissione stessa (eventualità che non vorrei assolutamente scartare per il momento). Volevo chiedere la vostra opinione su quanto appena esposto (una fra tutte quella di Stagista, che mi sembra molto ferrato in materia) e, in generale, il vostro parere sulla scelta da prendere.
Grazie a tutti!

Salve a tutti!
Dopo vari mesi di osservazione silenziosa sono finalmente riuscito a leggere la maggior parte dei post in questa discussione, e visto l'alto livello degli interventi volevo provare a risolvere qualche dubbio che mi attanaglia da un po'.
A 26 anni (e al primo anno di pratica forense) sono stato ammesso per un LLM in European law presso KCL, UCL ed LSE. Per il momento ho ristretto la scelta a KCL ed LSE, ma sono ancora piuttosto dubbioso: l'LLM in EU law del King's mi sembra il migliore, ma ho sentito da più parti (rankings inclusi, ma non voglio basarmi solo su quelli) che LSE è un gradino sopra quanto a prestigio, e, soprattutto, che una specializzazione in EU law conseguita lì aumenterebbe le possibilità di un impiego presso molte agenzie collegate all'UE e la Commissione stessa (eventualità che non vorrei assolutamente scartare per il momento). Volevo chiedere la vostra opinione su quanto appena esposto (una fra tutte quella di Stagista, che mi sembra molto ferrato in materia) e, in generale, il vostro parere sulla scelta da prendere.
Grazie a tutti!
quote
Euro7

la certificazione ECDL può essere utile in fase di application?

la certificazione ECDL può essere utile in fase di application?
quote
Stagista11

per gli US non vale nulla purtroppo

per gli US non vale nulla purtroppo
quote
Stagista11

@Gidann condivido che LSE gode di una fama maggiore del King's college. Molto tuttavia dipende da cosa vorrai fare dopo. Il mio consiglio sarebbe di guardare verso Bruxelles. Se invece vuoi rimanere in UK non fa molta differenza che scuola sceglierai

@Gidann condivido che LSE gode di una fama maggiore del King's college. Molto tuttavia dipende da cosa vorrai fare dopo. Il mio consiglio sarebbe di guardare verso Bruxelles. Se invece vuoi rimanere in UK non fa molta differenza che scuola sceglierai
quote
baraccano

Salve a tutti, sono da poco stato ammesso per un LLM in Corporate Law alla Queen Mary University of London e volevo sapere cosa ne pensaste delle possibilità aperte da questi master per la carriera professionale all'interno di studi legali di prestigio.
Secondo voi contribuiscono di molto a rendere il cv più competitivo o è altro che questi studi cercano?
Qualcuno che ha fatto domanda dopo essere già stato preso per la pratica o fatto domanda da neolaureato?
Grazie a tutti!

Salve a tutti, sono da poco stato ammesso per un LLM in Corporate Law alla Queen Mary University of London e volevo sapere cosa ne pensaste delle possibilità aperte da questi master per la carriera professionale all'interno di studi legali di prestigio.
Secondo voi contribuiscono di molto a rendere il cv più competitivo o è altro che questi studi cercano?
Qualcuno che ha fatto domanda dopo essere già stato preso per la pratica o fatto domanda da neolaureato?
Grazie a tutti!
quote
Euro7

Quindi ECDL non vale niente in America e Canada? Ma esiste qualche certificazione informatica accettata in nord america?
2- per quanto riguarda il diritto internazionale (questo è il mio campo) secondo voi avrebbe più "successo" una laurea in giurisprudenza + master (SIOI o ISPI o altri in materia) o una laurea giurisprudenza + laurea specialistica in relazioni internazionali? il primo percorso è piu costoso e molto "studioso", mentre il 2° più economico e, unito al fatto che una 2° laurea non è cosi impegnativa come un master, potrei anche fare qualche esperienza in studi legali nel frattempo

Quindi ECDL non vale niente in America e Canada? Ma esiste qualche certificazione informatica accettata in nord america?
2- per quanto riguarda il diritto internazionale (questo è il mio campo) secondo voi avrebbe più "successo" una laurea in giurisprudenza + master (SIOI o ISPI o altri in materia) o una laurea giurisprudenza + laurea specialistica in relazioni internazionali? il primo percorso è piu costoso e molto "studioso", mentre il 2° più economico e, unito al fatto che una 2° laurea non è cosi impegnativa come un master, potrei anche fare qualche esperienza in studi legali nel frattempo
quote
Stagista11

qualsiasi certificato d'informatica non ha alcun peso nel processo di ammissione ad un LLM, a meno che tu non sia interessato a percorsi di studio 'spuri' tra legge e tecnologia.
Per quanto concerne la tua seconda domanda, le due alternative che proponi non producono sostanziali differenze. dal punto di vista meramente economico, fa' una specialistica in legge. Per massimizzare le tue possibilita' d'ammissione devi avere esperienze di studio e/o lavoro all'estero, robuste lettere di raccomandazione da parte di persone che (possibilmente) hanno studiato o sono conosciute negli USA, un ottimo score nel toefl, pubblicazioni accademiche, ecc...

qualsiasi certificato d'informatica non ha alcun peso nel processo di ammissione ad un LLM, a meno che tu non sia interessato a percorsi di studio 'spuri' tra legge e tecnologia.
Per quanto concerne la tua seconda domanda, le due alternative che proponi non producono sostanziali differenze. dal punto di vista meramente economico, fa' una specialistica in legge. Per massimizzare le tue possibilita' d'ammissione devi avere esperienze di studio e/o lavoro all'estero, robuste lettere di raccomandazione da parte di persone che (possibilmente) hanno studiato o sono conosciute negli USA, un ottimo score nel toefl, pubblicazioni accademiche, ecc...
quote

Ciao Ragazzi,

Sono in procinto di fare le application per un LLM in International Tax Law.
Le mie scelte sono:
Leiden University;
Queen Mary University;
King's College.

Da quello che ho visto sulla base dei programmi quello della Leiden University mi sembra il migliore.

C'è qualcuno che mi sa dare qualche feedback in merito alla bontà di questi tre corsi e sul reale beneficio in termini di carriera?

Grazie mille

Giuseppe

Ciao Ragazzi,

Sono in procinto di fare le application per un LLM in International Tax Law.
Le mie scelte sono:
Leiden University;
Queen Mary University;
King's College.

Da quello che ho visto sulla base dei programmi quello della Leiden University mi sembra il migliore.

C'è qualcuno che mi sa dare qualche feedback in merito alla bontà di questi tre corsi e sul reale beneficio in termini di carriera?

Grazie mille

Giuseppe


quote

Reply to Post

Related Law Schools

London, United Kingdom 727 Followers 906 Discussions
London, United Kingdom 737 Followers 904 Discussions
London, United Kingdom 543 Followers 888 Discussions
Vancouver, Canada 109 Followers 70 Discussions
Chicago, Illinois 491 Followers 499 Discussions
New York City, New York 2023 Followers 1566 Discussions
Bristol, United Kingdom 12 Followers 12 Discussions
New York City, New York 1383 Followers 1007 Discussions

Other Related Content

LL.M. Application Deadlines for Fall 2021 - US Law Schools

News Aug 31, 2020

The Academic Path: Becoming a Law Professor

Article Mar 02, 2012

For lawyers who want to teach, postgraduate law degrees like the LL.M. or J.S.D. are options, but not the only ones.

Winter Break

Blog In KCL LL.M. 2020-2021 on Dec 31, 2020

Hot Discussions