Italians who applied for an LLM


Ciao a tutti!
Ho provato a cercare un po' di informazioni sui dubbi che ho ma non sono riuscita a trovare tutto, perciò spero che qualcuno possa aiutarmi.
Sto studiando giurisprudenza a Milano, sto per iniziare il quarto anno ma mi sto già guardando intorno per capire come comportarmi dopo, per non perdere tempo, ma ho un po' di dubbi.
Innanzi tutto, sto prendendo un indirizzo penalistico e, anche se è il curriculum più interessante, penso che non abbia nessun senso andare negli US per un master in criminal law: sto pensando invece di iscrivermi per un LLM in inernational business law, di modo che possa servirmi tornando in italia, e volevo chiedervi se avreste qualche altro consiglio su qualche indirizzo diverso ma comunque utile per successivi colloqui in studi legali, come ad esempio il master in human rights.
In secondo luogo, mi chiedevo per quanto riguarda il TOEFL quando vada fatto, in quanto in vari forum ho trovato informazioni discordanti: che validità ha? posso farlo anche quest'anno e utilizzarlo tra due anni, oppure devo farlo appena prima di iscrivermi o anche dopo?
In terzo luogo, le mie prime scelte sono Columbia, Harvard e Yale, ma non ho idea di quali altre siano le università valide negli US che possano prepararmi al pari delle prime tre, vorrei sapere se avete qualche consiglio.
Per quanto riguarda i costi stimati dal sito, non ho capito se sono solo le tasse e l'iscrizione in università o se hanno anche come previsione l'alloggio e le varie assicurazioni.
Sono stata lunghissima e mi scuso per questo,
Vi ringrazio in anticipo per le risposte!
Ciao a tutti!
Ho provato a cercare un po' di informazioni sui dubbi che ho ma non sono riuscita a trovare tutto, perciò spero che qualcuno possa aiutarmi.
Sto studiando giurisprudenza a Milano, sto per iniziare il quarto anno ma mi sto già guardando intorno per capire come comportarmi dopo, per non perdere tempo, ma ho un po' di dubbi.
Innanzi tutto, sto prendendo un indirizzo penalistico e, anche se è il curriculum più interessante, penso che non abbia nessun senso andare negli US per un master in criminal law: sto pensando invece di iscrivermi per un LLM in inernational business law, di modo che possa servirmi tornando in italia, e volevo chiedervi se avreste qualche altro consiglio su qualche indirizzo diverso ma comunque utile per successivi colloqui in studi legali, come ad esempio il master in human rights.
In secondo luogo, mi chiedevo per quanto riguarda il TOEFL quando vada fatto, in quanto in vari forum ho trovato informazioni discordanti: che validità ha? posso farlo anche quest'anno e utilizzarlo tra due anni, oppure devo farlo appena prima di iscrivermi o anche dopo?
In terzo luogo, le mie prime scelte sono Columbia, Harvard e Yale, ma non ho idea di quali altre siano le università valide negli US che possano prepararmi al pari delle prime tre, vorrei sapere se avete qualche consiglio.
Per quanto riguarda i costi stimati dal sito, non ho capito se sono solo le tasse e l'iscrizione in università o se hanno anche come previsione l'alloggio e le varie assicurazioni.
Sono stata lunghissima e mi scuso per questo,
Vi ringrazio in anticipo per le risposte!
quote
Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto!
Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto!
quote
Dariolex
Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto!


Magnifico post e opportunità irripetibile di cui approfittare.

Sono un avvocato di 33 anni, ho esercitato sempre in Italia pur avendo esperienza di studio per corsi di lingua all'estero e certificato per l'iscrizione ad LLM. Ho esperienza in ambito civile e penale, ma la mia ambizione è quella di internazionalizzare la mia carriera e proiettarmi all'estero.
Non sono un grande conoscitore della materia LLM e, pertanto, vorrei porre alcune domande nella speranza di avere delle risposte utili.

- Sostenere un LLM di un anno a 33 anni può condurre a delle migliori prospettive di impiego, concretamente? E' da premettere che farei un LLM con l'intenzione di penetrare nel mondo delle aziende come in House Lawyer e che non mi vedo affatto in una LAW firm internazionale (ammesso che sia "anagraficamente" possibile farvi ingresso).

- Fondi. La mia età incide sulla possibilità di reperire fondi per finanziare l'LLM?

PS: al momento sto monitorando Tech Law e EU Law a Tilburg
Grazie

[Edited by Dariolex on Sep 17, 2017]

[quote]Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto![/quote]

Magnifico post e opportunità irripetibile di cui approfittare.

Sono un avvocato di 33 anni, ho esercitato sempre in Italia pur avendo esperienza di studio per corsi di lingua all'estero e certificato per l'iscrizione ad LLM. Ho esperienza in ambito civile e penale, ma la mia ambizione è quella di internazionalizzare la mia carriera e proiettarmi all'estero.
Non sono un grande conoscitore della materia LLM e, pertanto, vorrei porre alcune domande nella speranza di avere delle risposte utili.

- Sostenere un LLM di un anno a 33 anni può condurre a delle migliori prospettive di impiego, concretamente? E' da premettere che farei un LLM con l'intenzione di penetrare nel mondo delle aziende come in House Lawyer e che non mi vedo affatto in una LAW firm internazionale (ammesso che sia "anagraficamente" possibile farvi ingresso).

- Fondi. La mia età incide sulla possibilità di reperire fondi per finanziare l'LLM?

PS: al momento sto monitorando Tech Law e EU Law a Tilburg
Grazie


quote
Clid
Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto!


Magnifico post e opportunità irripetibile di cui approfittare.

Sono un avvocato di 33 anni, ho esercitato sempre in Italia pur avendo esperienza di studio per corsi di lingua all'estero e certificato per l'iscrizione ad LLM. Ho esperienza in ambito civile e penale, ma la mia ambizione è quella di internazionalizzare la mia carriera e proiettarmi all'estero.
Non sono un grande conoscitore della materia LLM e, pertanto, vorrei porre alcune domande nella speranza di avere delle risposte utili.

- Sostenere un LLM di un anno a 33 anni può condurre a delle migliori prospettive di impiego, concretamente? E' da premettere che farei un LLM con l'intenzione di penetrare nel mondo delle aziende come in House Lawyer e che non mi vedo affatto in una LAW firm internazionale (ammesso che sia "anagraficamente" possibile farvi ingresso).

- Fondi. La mia età incide sulla possibilità di reperire fondi per finanziare l'LLM?

PS: al momento sto monitorando Tech Law e EU Law a Tilburg
Grazie


[quote][quote]Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto![/quote]

Magnifico post e opportunità irripetibile di cui approfittare.

Sono un avvocato di 33 anni, ho esercitato sempre in Italia pur avendo esperienza di studio per corsi di lingua all'estero e certificato per l'iscrizione ad LLM. Ho esperienza in ambito civile e penale, ma la mia ambizione è quella di internazionalizzare la mia carriera e proiettarmi all'estero.
Non sono un grande conoscitore della materia LLM e, pertanto, vorrei porre alcune domande nella speranza di avere delle risposte utili.

- Sostenere un LLM di un anno a 33 anni può condurre a delle migliori prospettive di impiego, concretamente? E' da premettere che farei un LLM con l'intenzione di penetrare nel mondo delle aziende come in House Lawyer e che non mi vedo affatto in una LAW firm internazionale (ammesso che sia "anagraficamente" possibile farvi ingresso).

- Fondi. La mia età incide sulla possibilità di reperire fondi per finanziare l'LLM?

PS: al momento sto monitorando Tech Law e EU Law a Tilburg
Grazie


[/quote]
quote
Ciao! Scusate ma ho molti dubbi sulla procedura e nel panico dati i tempi stretti vorrei chiedervi due cose!
Ho creato l'account su LSAC... ho letto che devo comprare i due pacchetti di Documenty assembly Service + quello internazionale... Ho letto anche che devono essere le università stesse a mandare le transcriptions attraverso i moduli (deduco on line, ma a quale indirizzo?). Le lettere di raccomandazione, invece, devo caricarle io in formato pdf scansionate? A chi devono essere indirizzate? Visto che comunque fare application per più università....
Grazie!
Ciao! Scusate ma ho molti dubbi sulla procedura e nel panico dati i tempi stretti vorrei chiedervi due cose!
Ho creato l'account su LSAC... ho letto che devo comprare i due pacchetti di Documenty assembly Service + quello internazionale... Ho letto anche che devono essere le università stesse a mandare le transcriptions attraverso i moduli (deduco on line, ma a quale indirizzo?). Le lettere di raccomandazione, invece, devo caricarle io in formato pdf scansionate? A chi devono essere indirizzate? Visto che comunque fare application per più università....
Grazie!
quote
Ciao a tutti!mi.sono laureata in legge in italia e ho svolto il tiricinio in.Italia
Mi trovo a Zurigo e ato disperatamente cercando una borsa di studio privata per un llm
Aiutatemi!!
Ciao a tutti!mi.sono laureata in legge in italia e ho svolto il tiricinio in.Italia
Mi trovo a Zurigo e ato disperatamente cercando una borsa di studio privata per un llm
Aiutatemi!!
quote
Ragazzi buonasera, ma le deadline per le applications cambiano di università in università?
Ragazzi buonasera, ma le deadline per le applications cambiano di università in università?
quote
techie9
Ragazzi buonasera, ma le deadline per le applications cambiano di università in università?

Sí. Alcune sono ancora aperte, tipo Georgetown e Northwestern
[quote]Ragazzi buonasera, ma le deadline per le applications cambiano di università in università?[/quote]
Sí. Alcune sono ancora aperte, tipo Georgetown e Northwestern
quote
Lopina
Ciao a tutti Ragazzi.

Ho trovato questo post e ho bisogno di alcune info.

Ho 29 anni e sono laureata in.legge con 103 e scienz politiche con 110. Sono a Londra da un anno e, ora che ho.imparato bene la lingua e ho preso l ielts (7) stavo pensando di fare un llm.
Premesso che non sono abilitata e non.intendo fare l'avvocato ne in italia ne qui, il mio obiettivo sarebbe entrare nel settore compliance e occuparmi di anti money laundering. In alternativa mi piacerebbe anche il settore privacy (quindi dpo o comunque gdpr officer).

Mi.chiedevo se secondo voi, non avendo obiettivi "forensi", ma volendo piuttosto lavorare in societa di consulenza o aziende nel compliance, un llm in.uk possa aiutarmi o.meno.

Inoltre, con 103 credete io.abbia possibilita' per la ucl e la Queen mary?

Grazie
Ciao a tutti Ragazzi.

Ho trovato questo post e ho bisogno di alcune info.

Ho 29 anni e sono laureata in.legge con 103 e scienz politiche con 110. Sono a Londra da un anno e, ora che ho.imparato bene la lingua e ho preso l ielts (7) stavo pensando di fare un llm.
Premesso che non sono abilitata e non.intendo fare l'avvocato ne in italia ne qui, il mio obiettivo sarebbe entrare nel settore compliance e occuparmi di anti money laundering. In alternativa mi piacerebbe anche il settore privacy (quindi dpo o comunque gdpr officer).

Mi.chiedevo se secondo voi, non avendo obiettivi "forensi", ma volendo piuttosto lavorare in societa di consulenza o aziende nel compliance, un llm in.uk possa aiutarmi o.meno.

Inoltre, con 103 credete io.abbia possibilita' per la ucl e la Queen mary?

Grazie
quote
Salve a tutti,

Sono una studentessa di Giurisprudenza a Bologna e mi mancano 8 esami alla laurea. Possiedo inoltre un Bacherlor's degree in Criminal Justice ottenuto in un college americano e sto prendendo in considerazione l'idea di fare applicazione per un LL.M. per poter esercitare la professione di avvocato qua negli Stati Uniti. La mie prime opzioni sarebbero Stanford o Harvard. Quale voto di laurea italiana dovrei ottenere per avere buone possibilità di essere accettata in una delle migliori law schools statunitensi? Mi sono laureata qua in America con un 3.9 GPA, tuttavia penso diano più importanza al voto ottenuto a Giurisprudenza rispetto che al mio Bachelor's degree.

Grazie in anticipo!
Salve a tutti,

Sono una studentessa di Giurisprudenza a Bologna e mi mancano 8 esami alla laurea. Possiedo inoltre un Bacherlor's degree in Criminal Justice ottenuto in un college americano e sto prendendo in considerazione l'idea di fare applicazione per un LL.M. per poter esercitare la professione di avvocato qua negli Stati Uniti. La mie prime opzioni sarebbero Stanford o Harvard. Quale voto di laurea italiana dovrei ottenere per avere buone possibilità di essere accettata in una delle migliori law schools statunitensi? Mi sono laureata qua in America con un 3.9 GPA, tuttavia penso diano più importanza al voto ottenuto a Giurisprudenza rispetto che al mio Bachelor's degree.

Grazie in anticipo!
quote
Buongiorno,
mi sono laureato in scienze giuridiche nel 2015 a Udine (110/110), dove quest'anno ho conseguito un master in HR Management. Lavoro da tre anni nell'ufficio legale di una grande azienda, nella quale mi occupo di privacy, ma vorrei cambiare vita/ambito lavorativo occupandomi di immigrazione in Nord America. A questo proposito ho valutato come scelta più appropriata quella di iscrivermi ad un LLM.
Tra i requisiti per iscriversi, sul sito del LSAC è riportato che per l'Italia bisogna aver conseguito una laurea magistrale in giurisprudenza.
Tuttavia, sui siti delle Law schools delle università nelle quali ho cercato informazioni (University of Windor e University of British Columbia) è scritto che è sufficiente la laurea triennale.
Posto quanto premesso, sapreste darmi qualche consiglio a riguardo?
In alternativa a questa possibilità, quale ulteriore percorso consigliereste?
Ho valutato più favorevolmente le università canadesi rispetto ad altre essenzialmente per la maggiore economicità non avendo alcuna borsa di studio per il fatto che la mia morosa potrebbe lavorare qualora mi iscrivessi al corso universitario.
Grazie,
Matteo.
Buongiorno,
mi sono laureato in scienze giuridiche nel 2015 a Udine (110/110), dove quest'anno ho conseguito un master in HR Management. Lavoro da tre anni nell'ufficio legale di una grande azienda, nella quale mi occupo di privacy, ma vorrei cambiare vita/ambito lavorativo occupandomi di immigrazione in Nord America. A questo proposito ho valutato come scelta più appropriata quella di iscrivermi ad un LLM.
Tra i requisiti per iscriversi, sul sito del LSAC è riportato che per l'Italia bisogna aver conseguito una laurea magistrale in giurisprudenza.
Tuttavia, sui siti delle Law schools delle università nelle quali ho cercato informazioni (University of Windor e University of British Columbia) è scritto che è sufficiente la laurea triennale.
Posto quanto premesso, sapreste darmi qualche consiglio a riguardo?
In alternativa a questa possibilità, quale ulteriore percorso consigliereste?
Ho valutato più favorevolmente le università canadesi rispetto ad altre essenzialmente per la maggiore economicità non avendo alcuna borsa di studio per il fatto che la mia morosa potrebbe lavorare qualora mi iscrivessi al corso universitario.
Grazie,
Matteo.
quote
Flavio
Salve a tutti ! anche per quest'anno rinnoverei, forse un pò prematuramente, il topic con le application 2019-2020.

Parto con una richiesta di consigli: il mio percorso è laurea 110 e lode con tesi in diritto commerciale e media di 28.0, Summer school presso università italiana in diritto cinese, master di II livello in Business and Company Law alla Luiss Guido Carli e Summer school presso la medesima in capital markets.
Lavorativamente parlando, ho svolto 8 mesi di pratica tradizionale in uno studio del sud, 4 mesi di internship in uno studio boutique a Roma dove mi sono occupato di m & a e securitization transactions, e da agosto lavoro a Cracovia in una società che si occupa di compliance.
Ho 27 anni.
Vorrei applicare per un llm in corporate law oppure in banking and finance, ma soprattutto sono indeciso se puntare sulle americane o sul Regno Unito. Credete che riuscirei ad entrare ad Harvard, Yale, Stanford o Columbia?
cosa mi direste di Oxford, Cambridge e LSE?

Poi vorrei gentilmente chiedervi se conoscete delle possibili borse di studio per studiare in america, e quanti di voi pensare di fare application nelle suddette università
Salve a tutti ! anche per quest'anno rinnoverei, forse un pò prematuramente, il topic con le application 2019-2020.

Parto con una richiesta di consigli: il mio percorso è laurea 110 e lode con tesi in diritto commerciale e media di 28.0, Summer school presso università italiana in diritto cinese, master di II livello in Business and Company Law alla Luiss Guido Carli e Summer school presso la medesima in capital markets.
Lavorativamente parlando, ho svolto 8 mesi di pratica tradizionale in uno studio del sud, 4 mesi di internship in uno studio boutique a Roma dove mi sono occupato di m & a e securitization transactions, e da agosto lavoro a Cracovia in una società che si occupa di compliance.
Ho 27 anni.
Vorrei applicare per un llm in corporate law oppure in banking and finance, ma soprattutto sono indeciso se puntare sulle americane o sul Regno Unito. Credete che riuscirei ad entrare ad Harvard, Yale, Stanford o Columbia?
cosa mi direste di Oxford, Cambridge e LSE?

Poi vorrei gentilmente chiedervi se conoscete delle possibili borse di studio per studiare in america, e quanti di voi pensare di fare application nelle suddette università

quote
Ciao a tutti!
Ho provato a cercare un po' di informazioni sui dubbi che ho ma non sono riuscita a trovare tutto, perciò spero che qualcuno possa aiutarmi.
Sto studiando giurisprudenza a Milano, sto per iniziare il quarto anno ma mi sto già guardando intorno per capire come comportarmi dopo, per non perdere tempo, ma ho un po' di dubbi.
Innanzi tutto, sto prendendo un indirizzo penalistico e, anche se è il curriculum più interessante, penso che non abbia nessun senso andare negli US per un master in criminal law: sto pensando invece di iscrivermi per un LLM in inernational business law, di modo che possa servirmi tornando in italia, e volevo chiedervi se avreste qualche altro consiglio su qualche indirizzo diverso ma comunque utile per successivi colloqui in studi legali, come ad esempio il master in human rights.
In secondo luogo, mi chiedevo per quanto riguarda il TOEFL quando vada fatto, in quanto in vari forum ho trovato informazioni discordanti: che validità ha? posso farlo anche quest'anno e utilizzarlo tra due anni, oppure devo farlo appena prima di iscrivermi o anche dopo?
In terzo luogo, le mie prime scelte sono Columbia, Harvard e Yale, ma non ho idea di quali altre siano le università valide negli US che possano prepararmi al pari delle prime tre, vorrei sapere se avete qualche consiglio.
Per quanto riguarda i costi stimati dal sito, non ho capito se sono solo le tasse e l'iscrizione in università o se hanno anche come previsione l'alloggio e le varie assicurazioni.
Sono stata lunghissima e mi scuso per questo,
Vi ringrazio in anticipo per le risposte!
[quote]Ciao a tutti!
Ho provato a cercare un po' di informazioni sui dubbi che ho ma non sono riuscita a trovare tutto, perciò spero che qualcuno possa aiutarmi.
Sto studiando giurisprudenza a Milano, sto per iniziare il quarto anno ma mi sto già guardando intorno per capire come comportarmi dopo, per non perdere tempo, ma ho un po' di dubbi.
Innanzi tutto, sto prendendo un indirizzo penalistico e, anche se è il curriculum più interessante, penso che non abbia nessun senso andare negli US per un master in criminal law: sto pensando invece di iscrivermi per un LLM in inernational business law, di modo che possa servirmi tornando in italia, e volevo chiedervi se avreste qualche altro consiglio su qualche indirizzo diverso ma comunque utile per successivi colloqui in studi legali, come ad esempio il master in human rights.
In secondo luogo, mi chiedevo per quanto riguarda il TOEFL quando vada fatto, in quanto in vari forum ho trovato informazioni discordanti: che validità ha? posso farlo anche quest'anno e utilizzarlo tra due anni, oppure devo farlo appena prima di iscrivermi o anche dopo?
In terzo luogo, le mie prime scelte sono Columbia, Harvard e Yale, ma non ho idea di quali altre siano le università valide negli US che possano prepararmi al pari delle prime tre, vorrei sapere se avete qualche consiglio.
Per quanto riguarda i costi stimati dal sito, non ho capito se sono solo le tasse e l'iscrizione in università o se hanno anche come previsione l'alloggio e le varie assicurazioni.
Sono stata lunghissima e mi scuso per questo,
Vi ringrazio in anticipo per le risposte!
[/quote]
quote
Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto!
[quote]Cari tutti,

Rinnovo anche quest'anno la mia tradizionale offerta di aiuto. Mi chiamo Aaron Ghirardelli, sono professore di diritto (Arbitrato Internazionale e Cyberlaw) e sono il Direttore LLM presso la Loyola Law School, Los Angeles.

Scrivo questo messaggio da ex-studente LLM, più che da Direttore di un programma LLM.

Quasi dieci anni fa ero nella vostra stessa posizione. Passavo le ore a cercare informazioni sui programmi LLM proprio su questo sito. Volevo fare una esperienza all'estero, volevo crescere professionalmente e come persona, volevo migliorare il mio inglese.

La esperienza del LLM è stata per me unica, indescrivibile. La possibilità di passare un anno negli Stati Uniti, conoscere studenti da tutto il mondo e studiare il diritto americano è stata, come dicono qui in USA, life-changing. Terminato il programma, ho lavorato per un anno da Twitter a San Francisco. Ho poi sostenuto con successo gli esami di stato da avvocato in California e New York, ho praticato a Los Angeles e ho poi avuto la fortuna di potermi dedicare alla mia vera passione: l'insegnamento. Oggi, come professore e Direttore del programma LLM alla Loyola Law School, Los Angeles, dedico le mie giornate ad aiutare studenti come voi a raggiungere obiettivi importanti.

Sono a disposizione per rispondere a domande di ogni tipo relative ai programmi LLM in generale (non necessariamente quello Loyola): come scegliere il programma ideale per ognuno di voi, cosa aspettarsi da un LLM, come valutare l'utilità dell'esame di stato negli USA, etc.

Continuate a sognare, continuate a volervi migliorare!

A presto![/quote]
quote
Salve italians!

Mi chiamo Marco, sono un avvocato di 30 anni che però non esercita: la professione forense non è mai stata una mia ambizione, a maggior ragione dopo la pratica ed un ulteriore anno di lavoro non retribuito in uno studio legale.

Il mio obiettivo è quello di lavorare nelle ONG o nelle Organizzazioni Internazionali nell'ambito dei diritti umani e dei diritti delle minoranze in particolare. Il sogno sarebbe l'FCNM di Strasburgo o l'HCNM a l'Aia.

Ho un percorso accademico buono, tesi in Costituzionale Comparato con 110/110 ed una media intorno al 27.

Cambridge CAE dopo 3 mesi di studio intensivo nella magnifica Toronto, Erasmus + in Islanda, stage all'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa nel settore affari legali e diritti umani e, di recente, ho anche lavorato come advisor per una Onlus pugliese che si occupa di migranti .

Ho alle spalle un paio di articoli accademici come appendice al percorso di tesi ed in più ho preso parte ad un paio di magnifiche summer schools tra il 2016 ed il 2018 (ISSS Sarajevo ed ECMI a Brussels, consigliatissime se siete interessati al tema diritti umani, minoranze e transitional justice)

Dal momento che in Italia lavoro non se ne trova nell'ambito di mio interesse (se non in pochi e fortunati casi), ho deciso di intraprendere un LL.M. che possa completare la mia preparazione ed arricchire un curriculum che non sento ancora completo per poter trovare un impiego più stabile.

Mi sono candidato per il programma in diritto internazionale all'Uni di Amsterdam dove - con mia sorpresa - sono stato accettato con riserva dopo pochi giorni.
Ho inviato le mie candidature anche a Tilburg e Leiden, inoltre a breve procederò con Maastricht.

Mi farebbe piacere ricevere un vostro feedback su queste università o magari qualche indicazione su altri validi LL.M. in questo ambito. Da quanto mi è parso di leggere in giro, le uni olandesi godono di una buona reputazione.

Vi ringrazio per l'aiuto

Marco

[Edited by Marco Merk Bruno on Nov 15, 2018]

Salve italians!

Mi chiamo Marco, sono un avvocato di 30 anni che però non esercita: la professione forense non è mai stata una mia ambizione, a maggior ragione dopo la pratica ed un ulteriore anno di lavoro non retribuito in uno studio legale.

Il mio obiettivo è quello di lavorare nelle ONG o nelle Organizzazioni Internazionali nell'ambito dei diritti umani e dei diritti delle minoranze in particolare. Il sogno sarebbe l'FCNM di Strasburgo o l'HCNM a l'Aia.

Ho un percorso accademico buono, tesi in Costituzionale Comparato con 110/110 ed una media intorno al 27.

Cambridge CAE dopo 3 mesi di studio intensivo nella magnifica Toronto, Erasmus + in Islanda, stage all'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa nel settore affari legali e diritti umani e, di recente, ho anche lavorato come advisor per una Onlus pugliese che si occupa di migranti .

Ho alle spalle un paio di articoli accademici come appendice al percorso di tesi ed in più ho preso parte ad un paio di magnifiche summer schools tra il 2016 ed il 2018 (ISSS Sarajevo ed ECMI a Brussels, consigliatissime se siete interessati al tema diritti umani, minoranze e transitional justice)

Dal momento che in Italia lavoro non se ne trova nell'ambito di mio interesse (se non in pochi e fortunati casi), ho deciso di intraprendere un LL.M. che possa completare la mia preparazione ed arricchire un curriculum che non sento ancora completo per poter trovare un impiego più stabile.

Mi sono candidato per il programma in diritto internazionale all'Uni di Amsterdam dove - con mia sorpresa - sono stato accettato con riserva dopo pochi giorni.
Ho inviato le mie candidature anche a Tilburg e Leiden, inoltre a breve procederò con Maastricht.

Mi farebbe piacere ricevere un vostro feedback su queste università o magari qualche indicazione su altri validi LL.M. in questo ambito. Da quanto mi è parso di leggere in giro, le uni olandesi godono di una buona reputazione.

Vi ringrazio per l'aiuto

Marco
quote
Ciao Marco,

Prova a contattare il nostro professore alla Loyola Law School, Los Angeles. Prof. Cesare Romano, esperto di diritto internazionale e di origine italiana. Sono sicuro che avrà piacere di darti qualche idea e di consigliarti se abbia senso fare il percorso che indichi.

Trovi la sua email sul sito Loyola (http://lls.edu).
Ciao Marco,

Prova a contattare il nostro professore alla Loyola Law School, Los Angeles. Prof. Cesare Romano, esperto di diritto internazionale e di origine italiana. Sono sicuro che avrà piacere di darti qualche idea e di consigliarti se abbia senso fare il percorso che indichi.

Trovi la sua email sul sito Loyola (http://lls.edu).
quote
Flavio
Salve a tutti,
Qualcuno di voi ha applicato a LSE o King's College per il 2019 ?
Salve a tutti,
Qualcuno di voi ha applicato a LSE o King's College per il 2019 ?
quote
anthea
Ciao a tutti!
volevo chiedervi un consiglio.
Pensate sia meglio fare un LLM subito dopo la laurea oppure dopo i 18 mesi di pratica forense?
Sono in dubbio in quanto a optare per accettare una pratica in uno studio specializzato in diritto commerciale dove penso potrei imparare molto o accettare LLM al KCL..
Grazie a chi risponderà!
Ciao a tutti!
volevo chiedervi un consiglio.
Pensate sia meglio fare un LLM subito dopo la laurea oppure dopo i 18 mesi di pratica forense?
Sono in dubbio in quanto a optare per accettare una pratica in uno studio specializzato in diritto commerciale dove penso potrei imparare molto o accettare LLM al KCL..
Grazie a chi risponderà!
quote
vraffaeli
Salve italians!

Mi chiamo Marco, sono un avvocato di 30 anni che però non esercita: la professione forense non è mai stata una mia ambizione, a maggior ragione dopo la pratica ed un ulteriore anno di lavoro non retribuito in uno studio legale.

Il mio obiettivo è quello di lavorare nelle ONG o nelle Organizzazioni Internazionali nell'ambito dei diritti umani e dei diritti delle minoranze in particolare. Il sogno sarebbe l'FCNM di Strasburgo o l'HCNM a l'Aia.

Ho un percorso accademico buono, tesi in Costituzionale Comparato con 110/110 ed una media intorno al 27.

Cambridge CAE dopo 3 mesi di studio intensivo nella magnifica Toronto, Erasmus + in Islanda, stage all'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa nel settore affari legali e diritti umani e, di recente, ho anche lavorato come advisor per una Onlus pugliese che si occupa di migranti .

Ho alle spalle un paio di articoli accademici come appendice al percorso di tesi ed in più ho preso parte ad un paio di magnifiche summer schools tra il 2016 ed il 2018 (ISSS Sarajevo ed ECMI a Brussels, consigliatissime se siete interessati al tema diritti umani, minoranze e transitional justice)

Dal momento che in Italia lavoro non se ne trova nell'ambito di mio interesse (se non in pochi e fortunati casi), ho deciso di intraprendere un LL.M. che possa completare la mia preparazione ed arricchire un curriculum che non sento ancora completo per poter trovare un impiego più stabile.

Mi sono candidato per il programma in diritto internazionale all'Uni di Amsterdam dove - con mia sorpresa - sono stato accettato con riserva dopo pochi giorni.
Ho inviato le mie candidature anche a Tilburg e Leiden, inoltre a breve procederò con Maastricht.

Mi farebbe piacere ricevere un vostro feedback su queste università o magari qualche indicazione su altri validi LL.M. in questo ambito. Da quanto mi è parso di leggere in giro, le uni olandesi godono di una buona reputazione.

Vi ringrazio per l'aiuto

Marco



Caro Marco,

Mi chiamo Virginia e sto per completare la mia laurea in Giurisprudenza all'Università di Durham (UK). Riguardo alla tua ammissione per il corso di Diritto Internazionale all'Università di Amsterdam, mi chiedevo secondo quali criteri ti avessero già accettato. Premesso che mi laureerò i primi di Luglio, alla mia domanda per il LLM in International Criminal Law hanno risposto che non apriranno nemmeno le domande prima di Aprile, il che mi pare contraddittorio tenuto conto il tuo caso.

Detto questo, anche io ho fatto domanda a Leiden, in questo caso per European and International Human Rights Law e dovrei ricevere risposta entro le prossime due settimane, stessa cosa per la London School of Economics. In compenso oggi mi hanno mandato la lettera di ammissione per l'Accademia di Diritto Umanitario Internazionale e Diritti Umani Internazionali di Ginevra.

In ogni caso,

In bocca al lupo a tutti!

[Edited by vraffaeli on Feb 01, 2019]

[quote]Salve italians!

Mi chiamo Marco, sono un avvocato di 30 anni che però non esercita: la professione forense non è mai stata una mia ambizione, a maggior ragione dopo la pratica ed un ulteriore anno di lavoro non retribuito in uno studio legale.

Il mio obiettivo è quello di lavorare nelle ONG o nelle Organizzazioni Internazionali nell'ambito dei diritti umani e dei diritti delle minoranze in particolare. Il sogno sarebbe l'FCNM di Strasburgo o l'HCNM a l'Aia.

Ho un percorso accademico buono, tesi in Costituzionale Comparato con 110/110 ed una media intorno al 27.

Cambridge CAE dopo 3 mesi di studio intensivo nella magnifica Toronto, Erasmus + in Islanda, stage all'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa nel settore affari legali e diritti umani e, di recente, ho anche lavorato come advisor per una Onlus pugliese che si occupa di migranti .

Ho alle spalle un paio di articoli accademici come appendice al percorso di tesi ed in più ho preso parte ad un paio di magnifiche summer schools tra il 2016 ed il 2018 (ISSS Sarajevo ed ECMI a Brussels, consigliatissime se siete interessati al tema diritti umani, minoranze e transitional justice)

Dal momento che in Italia lavoro non se ne trova nell'ambito di mio interesse (se non in pochi e fortunati casi), ho deciso di intraprendere un LL.M. che possa completare la mia preparazione ed arricchire un curriculum che non sento ancora completo per poter trovare un impiego più stabile.

Mi sono candidato per il programma in diritto internazionale all'Uni di Amsterdam dove - con mia sorpresa - sono stato accettato con riserva dopo pochi giorni.
Ho inviato le mie candidature anche a Tilburg e Leiden, inoltre a breve procederò con Maastricht.

Mi farebbe piacere ricevere un vostro feedback su queste università o magari qualche indicazione su altri validi LL.M. in questo ambito. Da quanto mi è parso di leggere in giro, le uni olandesi godono di una buona reputazione.

Vi ringrazio per l'aiuto

Marco
[/quote]


Caro Marco,

Mi chiamo Virginia e sto per completare la mia laurea in Giurisprudenza all'Università di Durham (UK). Riguardo alla tua ammissione per il corso di Diritto Internazionale all'Università di Amsterdam, mi chiedevo secondo quali criteri ti avessero già accettato. Premesso che mi laureerò i primi di Luglio, alla mia domanda per il LLM in International Criminal Law hanno risposto che non apriranno nemmeno le domande prima di Aprile, il che mi pare contraddittorio tenuto conto il tuo caso.

Detto questo, anche io ho fatto domanda a Leiden, in questo caso per European and International Human Rights Law e dovrei ricevere risposta entro le prossime due settimane, stessa cosa per la London School of Economics. In compenso oggi mi hanno mandato la lettera di ammissione per l'Accademia di Diritto Umanitario Internazionale e Diritti Umani Internazionali di Ginevra.

In ogni caso,

In bocca al lupo a tutti!
quote
Buongiorno a tutti, come Aaron fece mesi fa, volevo lasciare il mio contributo alla comunita' di perspective/current/graduate LL.M.s con l'auspicio che serva da 'pep-talk' e possa dare qualche dritta aggiuntiva di supporto.

Come molti, spesi diversi mesi di intensa ricerca per capire se un LL.M. fosse un 'prodotto' che mi avrebbe dato la possibilita' di crescere in maniera concreta and "get a shot" nel mercato di lavoro statunitense. Come molti sanno, quando ci si imbarca in qualcosa di diverso dal general trend e si vuole raggiungere qualcosa a cui molti ambiscono, o vorrebbero ambire, e' facile trovare commenti e consigli che cercano di sfumare, se non frenare, l'entusiasmo di partenza. Questo e' di solito solo l'inizio di una lunga serie di ostacoli che, ho imparato a pensare, sono 'out there to see how much we really want something' e provano se l'entusiasmo all'arrivo e' cio' che ci aspettavamo.

Circa 5 anni fa stavo per iniziare le classi del mio LL.M. e oggi devo dire che sono felicissimo di averlo fatto, nonostante gli enormi sforzi, fondi e sacrifici serviti per poterlo fare (incluso mesi di lavoro in the UK per pagare gli studi di lingua per l'IELTS e una grande opportunita' di internship in una law firm in the Middle East che ho intrapreso prima di partire per gli US mentre lavoravo sulle varie applications).

Consiglio a chiunque di considerare questi programmi se si vuole intraprendere una carriera al di fuori del tirocinio/pratica nella giurisdizione italiana in "chiave classica" ed essere parte attiva di un mercato globale le cui dinamiche e opportunita' sono innumerevoli.

Molti programmi sono "tailored" a determinate aree legali (LL.M. in Taxation, to make an example) altri sono piu' generici e aprono le porte ad alcuni Bar Exams in some of the 50 US States, come NY e CA. Dopo aver passato il Bar e aver maturato qualche anno di esperienza in varie posizioni in diverse law firms, sono riuscito a introdurmi nel mercato e limitare il divario tra LL.M. & J.D. (che sfuma parzialmente una volta passato il 1 bar exam e una volta intrapresa la pratica diretta sul campo in una law firm - o societa' - dipendendo da molteplici fattori). Il lavoro per colmare il gap e prepararsi per l'esame dopo la graduation e' notevole e richieve una devozione ad alti livelli.

Ovviamente, gli ostacoli sono innumerevoli e di considerabile portata, a partire dai fondi necessari al trovare uno sponsor, se necessario come in molti casi, ma e' possibile e premia.

Per chi volesse una 'first-hand insight' con piu' dettagli, vi consiglio di leggere il tread 'Job Opportunities after an LL.M. in the US', dove ho dato qualche dritta piu' concreta.

Keep up with the good work, be positive & best of luck to everyone!
Buongiorno a tutti, come Aaron fece mesi fa, volevo lasciare il mio contributo alla comunita' di perspective/current/graduate LL.M.s con l'auspicio che serva da 'pep-talk' e possa dare qualche dritta aggiuntiva di supporto.

Come molti, spesi diversi mesi di intensa ricerca per capire se un LL.M. fosse un 'prodotto' che mi avrebbe dato la possibilita' di crescere in maniera concreta and "get a shot" nel mercato di lavoro statunitense. Come molti sanno, quando ci si imbarca in qualcosa di diverso dal general trend e si vuole raggiungere qualcosa a cui molti ambiscono, o vorrebbero ambire, e' facile trovare commenti e consigli che cercano di sfumare, se non frenare, l'entusiasmo di partenza. Questo e' di solito solo l'inizio di una lunga serie di ostacoli che, ho imparato a pensare, sono 'out there to see how much we really want something' e provano se l'entusiasmo all'arrivo e' cio' che ci aspettavamo.

Circa 5 anni fa stavo per iniziare le classi del mio LL.M. e oggi devo dire che sono felicissimo di averlo fatto, nonostante gli enormi sforzi, fondi e sacrifici serviti per poterlo fare (incluso mesi di lavoro in the UK per pagare gli studi di lingua per l'IELTS e una grande opportunita' di internship in una law firm in the Middle East che ho intrapreso prima di partire per gli US mentre lavoravo sulle varie applications).

Consiglio a chiunque di considerare questi programmi se si vuole intraprendere una carriera al di fuori del tirocinio/pratica nella giurisdizione italiana in "chiave classica" ed essere parte attiva di un mercato globale le cui dinamiche e opportunita' sono innumerevoli.

Molti programmi sono "tailored" a determinate aree legali (LL.M. in Taxation, to make an example) altri sono piu' generici e aprono le porte ad alcuni Bar Exams in some of the 50 US States, come NY e CA. Dopo aver passato il Bar e aver maturato qualche anno di esperienza in varie posizioni in diverse law firms, sono riuscito a introdurmi nel mercato e limitare il divario tra LL.M. & J.D. (che sfuma parzialmente una volta passato il 1 bar exam e una volta intrapresa la pratica diretta sul campo in una law firm - o societa' - dipendendo da molteplici fattori). Il lavoro per colmare il gap e prepararsi per l'esame dopo la graduation e' notevole e richieve una devozione ad alti livelli.

Ovviamente, gli ostacoli sono innumerevoli e di considerabile portata, a partire dai fondi necessari al trovare uno sponsor, se necessario come in molti casi, ma e' possibile e premia.

Per chi volesse una 'first-hand insight' con piu' dettagli, vi consiglio di leggere il tread 'Job Opportunities after an LL.M. in the US', dove ho dato qualche dritta piu' concreta.

Keep up with the good work, be positive & best of luck to everyone!
quote

Reply to Post

Related Law Schools

London, United Kingdom 666 Followers 867 Discussions
London, United Kingdom 598 Followers 860 Discussions
London, United Kingdom 496 Followers 855 Discussions
Vancouver, Canada 73 Followers 59 Discussions
Chicago, Illinois 416 Followers 478 Discussions
New York City, New York 1785 Followers 1499 Discussions
Bristol, United Kingdom 10 Followers 12 Discussions
New York City, New York 1177 Followers 962 Discussions

Related Articles

LL.M. Programs in Australia

Jul 19, 2012

Exploring the legal masters options for international and domestic lawyers Down Under.

The Academic Path: Becoming a Law Professor

Mar 02, 2012

For lawyers who want to teach, postgraduate law degrees like the LL.M. or J.S.D. are options, but not the only ones.

Executive LL.M. Programs: Offering Flexibility, Not Shortcuts

Jul 22, 2010

Experienced lawyers not interested in changing firms or countries have new degree options.

LLM GUIDE Focus on Student Life: New York City

Jul 01, 2006

Living and studying in a city that never sleeps

LLM GUIDE Focus on Student Life: London

May 07, 2006

Some observations and tips about living in the bustling U.K. capital

More Articles