Italians who applied for an LLM


Stagista11

ti dico: il tuo voto di laurea andra' tradotto in scala 110=4.00. Sopra il 3.5 il tuo gpa (media) sara' considerata piu' che buona, e sopra il 3.65 saresti nella categoria order of coif (una specie di menzione d'onore). Il problema e' che nessuna universita' italiana e' conosciuta da loro, e quindi non saranno in grado di apprezzare a pieno la bonta' del tuo risultato accademico.

come forse ti dicevo, l'eta' media di chi viene ammesso ad un LLM e' di 28/29 anni. Non puoi pensare di competere con un candidato che ha 10 anni piu' di te, ma questo non vuol dire che tu non abbia chance. Molto dipendera' dalla scuola che vorresti frequentare. Per Yale ed Harvard hai poche speranze, ma se UCLA, GWU, USC, Vanderbilt e UT sono in cima alla tua lista di preferenze, potresti provare a far domanda fin da subito. Con un colpo di fortuna potresti entrare anche a Georgetown, Cornell e forse Duke.

Capitolo lettere di raccomandazione: recommender importanti sono professionisti e/o accademici conosciuti dalla scuola cui fai application. Poco o nulla incidono lettere di sbruffoni italiani il cui nome non esce dalle mura dell'ateneo (sorrido pensando ad alcuni professori cui chiesi la lettera di raccomandazione ormai 4 anni fa). E' chiaro che in assenza di altro, dovrai ricorrere a lettere di tuoi professori. Un piccolo consiglio: cerca nel corpo docente qualche professore che abbia insegnato negli USA (e magari che collabori con la SAIS della John Hopkins).

Ultima tip: fai almeno una volta il toefl prima di tentare ad arrivare al 100. Devi necessariamente capire come funziona il test e conoscerne i piccoli trucchi che possono aiutarti ad essere performante.

ps: io dopo la laurea italiana sono stato all'estero per 2 anni e mezzo, quindi ho fatto application senza un mese di pratica forense.

In bocca al lupo!

ti dico: il tuo voto di laurea andra' tradotto in scala 110=4.00. Sopra il 3.5 il tuo gpa (media) sara' considerata piu' che buona, e sopra il 3.65 saresti nella categoria order of coif (una specie di menzione d'onore). Il problema e' che nessuna universita' italiana e' conosciuta da loro, e quindi non saranno in grado di apprezzare a pieno la bonta' del tuo risultato accademico.

come forse ti dicevo, l'eta' media di chi viene ammesso ad un LLM e' di 28/29 anni. Non puoi pensare di competere con un candidato che ha 10 anni piu' di te, ma questo non vuol dire che tu non abbia chance. Molto dipendera' dalla scuola che vorresti frequentare. Per Yale ed Harvard hai poche speranze, ma se UCLA, GWU, USC, Vanderbilt e UT sono in cima alla tua lista di preferenze, potresti provare a far domanda fin da subito. Con un colpo di fortuna potresti entrare anche a Georgetown, Cornell e forse Duke.

Capitolo lettere di raccomandazione: recommender importanti sono professionisti e/o accademici conosciuti dalla scuola cui fai application. Poco o nulla incidono lettere di sbruffoni italiani il cui nome non esce dalle mura dell'ateneo (sorrido pensando ad alcuni professori cui chiesi la lettera di raccomandazione ormai 4 anni fa). E' chiaro che in assenza di altro, dovrai ricorrere a lettere di tuoi professori. Un piccolo consiglio: cerca nel corpo docente qualche professore che abbia insegnato negli USA (e magari che collabori con la SAIS della John Hopkins).

Ultima tip: fai almeno una volta il toefl prima di tentare ad arrivare al 100. Devi necessariamente capire come funziona il test e conoscerne i piccoli trucchi che possono aiutarti ad essere performante.

ps: io dopo la laurea italiana sono stato all'estero per 2 anni e mezzo, quindi ho fatto application senza un mese di pratica forense.

In bocca al lupo!
quote
Queen

grazia ancora stagista, sei davvero gentile, ora direi di avere acquisito sufficienti info per poter valutare il da farsi e decidere per il futuro anche se credo che forse mi convenga acquisire il titolo e il toefl e pensarci in un secondo momento quando potrò competere con gli altri candidati per le università che prediligo (harvard, yale, Columbia e NY)
nel frattempo magari me ne vado qualche mese negli USA a migliorare il mio inglese, piuttosto se qualcuno di voi avessi scuole da consigliarmi (magari a NY che amo follemente) sono tutt'orecchie!
Ad ogni modo, saluto tutti e vi ringrazio x la collaborazione siete tutti espertissimi, è davvero utile questo forum e non avrei saputo come altro fare per risolvere alcuni dubbi! ;-)

Alla prossima!

grazia ancora stagista, sei davvero gentile, ora direi di avere acquisito sufficienti info per poter valutare il da farsi e decidere per il futuro anche se credo che forse mi convenga acquisire il titolo e il toefl e pensarci in un secondo momento quando potrò competere con gli altri candidati per le università che prediligo (harvard, yale, Columbia e NY)
nel frattempo magari me ne vado qualche mese negli USA a migliorare il mio inglese, piuttosto se qualcuno di voi avessi scuole da consigliarmi (magari a NY che amo follemente) sono tutt'orecchie!
Ad ogni modo, saluto tutti e vi ringrazio x la collaborazione siete tutti espertissimi, è davvero utile questo forum e non avrei saputo come altro fare per risolvere alcuni dubbi! ;-)

Alla prossima!
quote
Stagista11

se fai attenzione alla home page di questo sito, mi e' sembrato di vedere che ci sia una lista di programmi estivi presso atenei americani. sia che si tratti di corsi di legal english, sia che invece ti offrano una vera e propria summer school con corsi su materie specifiche, avere un nome americano sul cv non potra' che giovarti. guarda fordham, pace e cardozo se vuoi rimanere in zona NYC, altrimenti penso che tu possa godere dell'estate sulla costa ovest (credo USC offra un corso estivo)

se fai attenzione alla home page di questo sito, mi e' sembrato di vedere che ci sia una lista di programmi estivi presso atenei americani. sia che si tratti di corsi di legal english, sia che invece ti offrano una vera e propria summer school con corsi su materie specifiche, avere un nome americano sul cv non potra' che giovarti. guarda fordham, pace e cardozo se vuoi rimanere in zona NYC, altrimenti penso che tu possa godere dell'estate sulla costa ovest (credo USC offra un corso estivo)
quote
cippero

salve ragazzi,
avrei un po di domande su LLM all estero e relativa borsa di studio. ovviamente premetto che sono domande banali e probabilmente inutili ma non vorrei prendere parte a iter di domanda, TOEFL e spendere relative risorse e tempo inutilmente.

la borsa di studio per me è essenziale dato che altrimenti non potrei permettermi di partire. la mia situazione in breve è la seguente:
-laureato università pubblica a marzo 09 con 92-110 media voto 24,5
-pratica forense appena conclusa in italia
-inglese b2 con certificato pet - nessun problema a studiare e prendere la certificazione toefl
-nessuna particolare preferenza per la destinazione, certo glu usa sarebbero il max pero mi sembra di essere fuori tempo e parametri per le borse fulbright
- mi piacerebbe valutare l australia e-o la nuova zelanda.

che dite? con i miei requisiti posso sperare di ottenere una qualche borsa di studio o è meglio desistere? mi rendo conto che molti hanno un profilo di studi eccellente e/o massimo dei voti ma vi assicuro che nel mio caso non è stato facile e che ce l ho messa tutta. se qualcuno puo darmi consigli e/o parlare di esperienze simili sono tutt orecchi. grazie.

salve ragazzi,
avrei un po di domande su LLM all estero e relativa borsa di studio. ovviamente premetto che sono domande banali e probabilmente inutili ma non vorrei prendere parte a iter di domanda, TOEFL e spendere relative risorse e tempo inutilmente.

la borsa di studio per me è essenziale dato che altrimenti non potrei permettermi di partire. la mia situazione in breve è la seguente:
-laureato università pubblica a marzo 09 con 92-110 media voto 24,5
-pratica forense appena conclusa in italia
-inglese b2 con certificato pet - nessun problema a studiare e prendere la certificazione toefl
-nessuna particolare preferenza per la destinazione, certo glu usa sarebbero il max pero mi sembra di essere fuori tempo e parametri per le borse fulbright
- mi piacerebbe valutare l australia e-o la nuova zelanda.

che dite? con i miei requisiti posso sperare di ottenere una qualche borsa di studio o è meglio desistere? mi rendo conto che molti hanno un profilo di studi eccellente e/o massimo dei voti ma vi assicuro che nel mio caso non è stato facile e che ce l ho messa tutta. se qualcuno puo darmi consigli e/o parlare di esperienze simili sono tutt orecchi. grazie.
quote
Stagista11

mi permetto di risponderti io in prima battuta, salvi poi gli interventi di altri connazionali con esperienza analoga alla mia. Hai un profilo abbastanza comune secondo quanto scrivi, quindi cercherò di suggerirti in che modo - a mio avviso - tu possa ottimizzare le tue chance di ammissione ed eventuale assegnazione di borsa di studio.
1) ho notato che, soprattutto negli USA, il voto di laurea o la media non hanno un peso preponderante, atteso che ormai si sa che qualsiasi trasposizione nel loro sistema di valutazione risulta immancabilmente distorta;
2) il toefl e' imprescindibile; non puoi pensare di tentare l'ammissione ad un LLM partendo dal risultato finale - peraltro ambizioso - che ti sei prefissato. Devi fare il toefl e prendere anche un voto superiore al 100, altrimenti i tuoi piani rischiano di naufragare in partenza;
3) ti servirebbero delle lettere di raccomandazione particolarmente forti, scritte da professionisti o accademici possibilmente conosciuti negli USA;
4) non so se sia nel tuo interesse farlo, ma potresti accrescere le tue possibilità di ottenere una fulbright se tu concentrassi i tuoi studi nel diritto costituzionale, pubblico comparato o internazionale pubblico;
5) dovresti cercare quali scuole offrono generose borse di studio (mi viene in mente l'American University a Washington, per esempio), tenendo a mente che le tue probabilità di ottenere una borsa di studio sono inversamente proporzionali al prestigio della scuola ed al numero di candidati internazionali che concorrono per l'ammissione allo stesso programma LLM.
In bocca al lupo!

mi permetto di risponderti io in prima battuta, salvi poi gli interventi di altri connazionali con esperienza analoga alla mia. Hai un profilo abbastanza comune secondo quanto scrivi, quindi cercherò di suggerirti in che modo - a mio avviso - tu possa ottimizzare le tue chance di ammissione ed eventuale assegnazione di borsa di studio.
1) ho notato che, soprattutto negli USA, il voto di laurea o la media non hanno un peso preponderante, atteso che ormai si sa che qualsiasi trasposizione nel loro sistema di valutazione risulta immancabilmente distorta;
2) il toefl e' imprescindibile; non puoi pensare di tentare l'ammissione ad un LLM partendo dal risultato finale - peraltro ambizioso - che ti sei prefissato. Devi fare il toefl e prendere anche un voto superiore al 100, altrimenti i tuoi piani rischiano di naufragare in partenza;
3) ti servirebbero delle lettere di raccomandazione particolarmente forti, scritte da professionisti o accademici possibilmente conosciuti negli USA;
4) non so se sia nel tuo interesse farlo, ma potresti accrescere le tue possibilità di ottenere una fulbright se tu concentrassi i tuoi studi nel diritto costituzionale, pubblico comparato o internazionale pubblico;
5) dovresti cercare quali scuole offrono generose borse di studio (mi viene in mente l'American University a Washington, per esempio), tenendo a mente che le tue probabilità di ottenere una borsa di studio sono inversamente proporzionali al prestigio della scuola ed al numero di candidati internazionali che concorrono per l'ammissione allo stesso programma LLM.
In bocca al lupo!
quote
cippero

Ciao a tutti,
anzitutto ringrazio l utente Stagista11 per la cortese, rapida e preziosa risposta.
Leggendo che il mio profilo è abbastanza comune mi conforta molto anche perché non nego che in base alle voci di corridoio mi avevan fatto capire che avendo un profilo studiorium non eccellente difficilmente avrei potuto ambire a borse di studio per master all estero (come la fullbrigt appunto). Inoltre ero molto perplesso anche perché riportando quanto dice il sito fulbright in merito ai requisiti di base (faccio copia-incolla da http://www.fulbright.it/it/guide/studiare-negli-usa/il-sistema-educativo-negli-usa/lo-studio-della-giurisprudenza-negli-stati-uniti) si legge:
-Titolo di laurea in Giurisprudenza conseguito con il massimo dei voti;
ad ogni modo veniamo a noi, replico per punti cosi ci intendiamo più facilmente:
1) questo è molto confortante e da un certo punto di vista non discriminatorio anche giusto, fermo restando che è sacrosanto dare merito ai più meritevoli (scusate l gioco di parole)
2) il TOEFL so bene che rappresenta un requisito essenziale ed ho intenzione di prenderlo, mi sono informato su costi, date e modalità, procurato materiale per studio e preparazione e spero che partendo da un certo livello di inglese di partenza (B2, certificazione PET, independent-user) non avrò grandissime difficoltà per ottenere un punteggio che mi consenta di soddisfare a pieno questo requisito.
3) su questo punto ammetto di conoscere solo prof e accademici della mia università che francamente non credo abbiano una fama oltreoceano. Eventualmente potrei provare a contattare qualche luminare esterno con fama e reputazione negli USA sperando nella sua disponibilità e aiuto. Qualche suggerimento in merito?
4) su questo aspetto gradirei maggiore chiarezza e dettagli. Cosa intendi per concentrare i tuoi studi su quelle specifiche materie? Io ho in un certo senso smesso di studiare (nel senso stretto del termine) dalla mia laurea, facendo pratica forense negli ultimi anni come è noto si trattano materie quali procedure, civile e penale ma ben poco costituzionale, comparato e/o internazionale. Intendi forse strutturare un piano studio per l estero basato su tali materie?
5) Sinceramente non ho grandi pretese sulla destinazione, mi interessa fare questa esperienza formativa all estero e appunto seguire LLM per poter accrescere le mie competenze e la lingua. Chiaramente mi rendo conto che in virtù del mio profilo non ci penso nemmeno ad ambire a destinazioni come Yale o Harvard e per dirla tutta lAmerican University a Washington che hai menzionato mi sembra un ottimo suggerimento.
Ricapitolando quindi, premesso che punterei alla borsa Fulbright Self-Placed (che tra laltro mi sembra essere l unica al momento non scaduta quindi richiedibile per lAA 2012-2013) se ho ben capito le fasi per una corretta candidatura sarebbero, correggetemi pure se sbaglio:
a) richiedere (application process) ammissione al corso LLM di una università statunitense a mia scelta per l'anno accademico 2012/2013
b) prendere certificazione TOEFL con punteggio >=100
c) prospettare un piano/progetto di studi preferibilmente basato sulle materie suggerite quindi costituzionale, pubblico comparato o internazionale pubblico
d) ottenere 2 lettere di raccomandazione da accademici preferibilmente con fama/pubblicazioni USA
e) applicare-fare domanda per la borsa Fulbright Self-Placed
f) incrociare le dita e sperare.
Mi scuso per la lunghezza del mio post e ringrazio tutti per la pazienza, disponibilità e per tutto lapporto che sapranno darmi.

Ciao a tutti,
anzitutto ringrazio l utente Stagista11 per la cortese, rapida e preziosa risposta.
Leggendo che il mio profilo è abbastanza “comune” mi conforta molto anche perché non nego che in base alle “voci di corridoio” mi avevan fatto capire che avendo un profilo studiorium non eccellente difficilmente avrei potuto ambire a borse di studio per master all estero (come la fullbrigt appunto). Inoltre ero molto perplesso anche perché riportando quanto dice il sito fulbright in merito ai requisiti di base (faccio copia-incolla da http://www.fulbright.it/it/guide/studiare-negli-usa/il-sistema-educativo-negli-usa/lo-studio-della-giurisprudenza-negli-stati-uniti) si legge:
-Titolo di laurea in Giurisprudenza conseguito con il massimo dei voti;
ad ogni modo veniamo a “noi”, replico per punti cosi ci intendiamo più facilmente:
1) questo è molto confortante e da un certo punto di vista “non discriminatorio” anche giusto, fermo restando che è sacrosanto dare merito ai più meritevoli (scusate l gioco di parole)
2) il TOEFL so bene che rappresenta un requisito essenziale ed ho intenzione di prenderlo, mi sono informato su costi, date e modalità, procurato materiale per studio e preparazione e spero che partendo da un certo livello di inglese di partenza (B2, certificazione PET, independent-user) non avrò grandissime difficoltà per ottenere un punteggio che mi consenta di soddisfare a pieno questo requisito.
3) su questo punto ammetto di conoscere solo prof e accademici della mia università che francamente non credo abbiano una fama oltreoceano. Eventualmente potrei provare a contattare qualche “luminare” esterno con fama e reputazione negli USA sperando nella sua disponibilità e aiuto. Qualche suggerimento in merito?
4) su questo aspetto gradirei maggiore chiarezza e dettagli. Cosa intendi per concentrare i tuoi studi su quelle specifiche materie? Io ho in un certo senso “smesso di studiare” (nel senso stretto del termine) dalla mia laurea, facendo pratica forense negli ultimi anni come è noto si trattano materie quali procedure, civile e penale ma ben poco costituzionale, comparato e/o internazionale. Intendi forse strutturare un piano studio per l estero basato su tali materie?
5) Sinceramente non ho grandi pretese sulla destinazione, mi interessa fare questa esperienza formativa all estero e appunto seguire LLM per poter accrescere le mie competenze e la lingua. Chiaramente mi rendo conto che in virtù del mio profilo non ci penso nemmeno ad ambire a destinazioni come Yale o Harvard e per dirla tutta l’American University a Washington che hai menzionato mi sembra un ottimo suggerimento.
Ricapitolando quindi, premesso che punterei alla borsa “Fulbright Self-Placed” (che tra l’altro mi sembra essere l unica al momento non scaduta quindi richiedibile per l’AA 2012-2013) se ho ben capito le fasi per una corretta candidatura sarebbero, correggetemi pure se sbaglio:
a) richiedere (application process) ammissione al corso LLM di una università statunitense a mia scelta per l'anno accademico 2012/2013
b) prendere certificazione TOEFL con punteggio >=100
c) prospettare un piano/progetto di studi preferibilmente basato sulle materie “suggerite” quindi costituzionale, pubblico comparato o internazionale pubblico
d) ottenere 2 lettere di raccomandazione da accademici preferibilmente con fama/pubblicazioni USA
e) applicare-fare domanda per la borsa Fulbright Self-Placed
f) incrociare le dita e sperare.
Mi scuso per la lunghezza del mio post e ringrazio tutti per la pazienza, disponibilità e per tutto l’apporto che sapranno darmi.
quote
Stagista11

prova la self-placed, che ti permette inoltre di ambire a merit/need-based scholarships offerte dalle singole scuole cui farai domanda. Oltre alla AU, di cui ho notizia, prova a guardare nei rankings per vedere quali scuole incontrano il tuo interesse. Suggerirei USC, che di solito offre scholarship per diversificare il corpo-studenti del suo programma LLM, solitamente affollato da candidati di origine asiatica. Ed ancora, solo per citarne alcune di buona fama (almeno negli USA), UConn, Emory, UWisconsin, UMinnesota, USD, USF...
Con riguardo al tuo piano di studi, devi fin da subito scegliere quale materia (o cmq quale settore del diritto) vorrai approfondire durante il tuo anno accademico negli USA. Non puoi, in parole povere, ripetere l'esperienze dell'università italiana, dove in un singolo anno accademico sei obbligato a studiare materie del tutto eterogenee tra loro.
Quelle che ti suggerivo sono le materie cd. "favorite" per l'assegnazione della fulbright, ma non significa che tu debba sacrificare i tuoi interessi accademici...
in bocca al lupo

prova la self-placed, che ti permette inoltre di ambire a merit/need-based scholarships offerte dalle singole scuole cui farai domanda. Oltre alla AU, di cui ho notizia, prova a guardare nei rankings per vedere quali scuole incontrano il tuo interesse. Suggerirei USC, che di solito offre scholarship per diversificare il corpo-studenti del suo programma LLM, solitamente affollato da candidati di origine asiatica. Ed ancora, solo per citarne alcune di buona fama (almeno negli USA), UConn, Emory, UWisconsin, UMinnesota, USD, USF...
Con riguardo al tuo piano di studi, devi fin da subito scegliere quale materia (o cmq quale settore del diritto) vorrai approfondire durante il tuo anno accademico negli USA. Non puoi, in parole povere, ripetere l'esperienze dell'università italiana, dove in un singolo anno accademico sei obbligato a studiare materie del tutto eterogenee tra loro.
Quelle che ti suggerivo sono le materie cd. "favorite" per l'assegnazione della fulbright, ma non significa che tu debba sacrificare i tuoi interessi accademici...
in bocca al lupo
quote
braolo

Mi permetto due battute veloci sulla tua situazione. Per quanto riguarda le lettere di presentazione, almeno che tu non abbia contatto con qualche Professore italiano conosciuto all'estero o con qualche Professore americano, ciò che conta è il contenuto della lettera, il Professore dovrebbe cercare di scrivere qualcosa che attiri l'attenzione su di te, sulle tue capacità e potenzialità (soprattutto nel caso in cui tu non abbia una media e una valutazione finale stratosferiche).
Se vuoi fare domanda per la Fulbright prova la IIE-placed e, solo nel caso in cui ti dovesse andare male, provi l'anno dopo la self-placed [con un'application form sponsorizzata dalla Fulbright e dall'IIE si hanno davvero molte più possibilità di essere ammessi alle Univeristà americane].
Per quanto riguarda il TOEFL, il passaggio da PET a un punteggio TOEFL attorno ai 100, o, nel caso in cui volessi andare in UK, Australia o Nuova Zelanda, un IELTS livello 7.5, richiede una buona preparazione.
In bocca al lupo!!

Mi permetto due battute veloci sulla tua situazione. Per quanto riguarda le lettere di presentazione, almeno che tu non abbia contatto con qualche Professore italiano conosciuto all'estero o con qualche Professore americano, ciò che conta è il contenuto della lettera, il Professore dovrebbe cercare di scrivere qualcosa che attiri l'attenzione su di te, sulle tue capacità e potenzialità (soprattutto nel caso in cui tu non abbia una media e una valutazione finale stratosferiche).
Se vuoi fare domanda per la Fulbright prova la IIE-placed e, solo nel caso in cui ti dovesse andare male, provi l'anno dopo la self-placed [con un'application form sponsorizzata dalla Fulbright e dall'IIE si hanno davvero molte più possibilità di essere ammessi alle Univeristà americane].
Per quanto riguarda il TOEFL, il passaggio da PET a un punteggio TOEFL attorno ai 100, o, nel caso in cui volessi andare in UK, Australia o Nuova Zelanda, un IELTS livello 7.5, richiede una buona preparazione.
In bocca al lupo!!
quote
924CC

ciao a tutti, leggo ormai da parecchio tempo queste discussioni, ma mi decido solo ora a partecipare in prima persona. faccio tesoro delle vostre esperienze, ma avrei qualche domanda per voi - nei limiti in cui, al solito, vi rimanga un po' di voglia di rispondere all'ultimo disperato!

mi manca poco alla laurea (magistrale, firenze), ci arrivo un po' tardi (26) ma presumibilmente con buon voto (punto al 110 w/lode, ma la provvidenza è insondabile). focus su diritto internazionale pubblico, un paper portato al ministero degli interni, pochi altri vanti. fidanzata PhD student in un'università US (grossa, pubblica, midwest). e mi piacerebbe fare un LLM là.

ho language skills significativamente superiori a quanto richiesto e non ho problemi di lettere di referenze - con professori noti anche across the pond. quello che mi manca non è la motivazione, ma - tristezza e ovvietà - gli n-mila dollari che chiedono (anche giustamente, per carità) loro.

le mie domande dunque sono queste:

1) voto di laurea - atteso che se vedono 110/110 sono solo contenti, è una discriminante fortissima? non dico in caso di 101, ma in caso di maggiore o uguale a 107;

2) età anagrafica: dato che (pur ammettendolo candidamente) non posso raccontargli che ho fatto per tre anni esami a tempo perso per cercare di fare il musicista a tempo pieno, tendono a formalizzarsi molto sui tempi di permanenza in una università? immagino che gliene freghi poco, o che gliene importi in casi positivi (riuscita in tempi eccezionalmente brevi per applicants forti), ma è sempre meglio sapere!

3) fonti di finanziamento: "Fin-genitori" è purtroppo una causa persa. qualcuno di voi ha suggerimenti per il tema in oggetto? anche in privato o come preferite - come diceva paul simon, it's really not my habit to intrude: sarei felice davvero di capire quale è la modalità regina di finanziamento per gli LLM italiani;

4) UK: ho buoni contatti (un QC) in una grossa law firm londinese. mi domando se non possa essere sensato anche cercare di spendere un settimo (e, questo sì, potrei permettermelo) e uscirne con un buon titolo "albionico". qualcuno di voi ha esperienze in questo senso? e, se sì, quali considerazioni avete in tema di ammissione et cetera?
naturalmente, questo ragionamento è motivato anche dal fatto che il tema di cui mi occupo io non è proprio qualcosa per cui si va in tribunale ogni giorno, e sono anche affascinato dalla possibilità di continuare in termini di ricerca o lavoro in ONG piuttosto che trovarmi a fare necessariamente un bar, qualche che sia!

spero di non avervi troppo annoiato, e di poter avere qualche chiarimento (e, che il cielo lo voglia!) anche qualche rassicurazione da voi esperti. ancora grazie mille per aver condiviso le vostre esperienze - sono preziose! - e complimenti ai neo-ammessi.

ciao a tutti, leggo ormai da parecchio tempo queste discussioni, ma mi decido solo ora a partecipare in prima persona. faccio tesoro delle vostre esperienze, ma avrei qualche domanda per voi - nei limiti in cui, al solito, vi rimanga un po' di voglia di rispondere all'ultimo disperato!

mi manca poco alla laurea (magistrale, firenze), ci arrivo un po' tardi (26) ma presumibilmente con buon voto (punto al 110 w/lode, ma la provvidenza è insondabile). focus su diritto internazionale pubblico, un paper portato al ministero degli interni, pochi altri vanti. fidanzata PhD student in un'università US (grossa, pubblica, midwest). e mi piacerebbe fare un LLM là.

ho language skills significativamente superiori a quanto richiesto e non ho problemi di lettere di referenze - con professori noti anche across the pond. quello che mi manca non è la motivazione, ma - tristezza e ovvietà - gli n-mila dollari che chiedono (anche giustamente, per carità) loro.

le mie domande dunque sono queste:

1) voto di laurea - atteso che se vedono 110/110 sono solo contenti, è una discriminante fortissima? non dico in caso di 101, ma in caso di maggiore o uguale a 107;

2) età anagrafica: dato che (pur ammettendolo candidamente) non posso raccontargli che ho fatto per tre anni esami a tempo perso per cercare di fare il musicista a tempo pieno, tendono a formalizzarsi molto sui tempi di permanenza in una università? immagino che gliene freghi poco, o che gliene importi in casi positivi (riuscita in tempi eccezionalmente brevi per applicants forti), ma è sempre meglio sapere!

3) fonti di finanziamento: "Fin-genitori" è purtroppo una causa persa. qualcuno di voi ha suggerimenti per il tema in oggetto? anche in privato o come preferite - come diceva paul simon, it's really not my habit to intrude: sarei felice davvero di capire quale è la modalità regina di finanziamento per gli LLM italiani;

4) UK: ho buoni contatti (un QC) in una grossa law firm londinese. mi domando se non possa essere sensato anche cercare di spendere un settimo (e, questo sì, potrei permettermelo) e uscirne con un buon titolo "albionico". qualcuno di voi ha esperienze in questo senso? e, se sì, quali considerazioni avete in tema di ammissione et cetera?
naturalmente, questo ragionamento è motivato anche dal fatto che il tema di cui mi occupo io non è proprio qualcosa per cui si va in tribunale ogni giorno, e sono anche affascinato dalla possibilità di continuare in termini di ricerca o lavoro in ONG piuttosto che trovarmi a fare necessariamente un bar, qualche che sia!

spero di non avervi troppo annoiato, e di poter avere qualche chiarimento (e, che il cielo lo voglia!) anche qualche rassicurazione da voi esperti. ancora grazie mille per aver condiviso le vostre esperienze - sono preziose! - e complimenti ai neo-ammessi.
quote
Stagista11

provo a risponderti in somma sintesi (dovessi avere bisogno, contattami pure in privato):
1) il voto di laurea e' importante, anche se non di fondamentale importanza come potrebbe essere per l'ammissione ad un dottorato italiano. Devi pensare che non conoscendo la qualità dell'insegnamento di Firenze, ne' essendo il tuo ateneo (al pari di tutti gli altri italiani) di particolare prestigio in terra americana, la tua media perde di significato.
2) l'età anagrafica non e' un problema, anzi puo' essere addirittura meglio fare un LLM con dell'esperienza lavorativa alle spalle.
3) lettere di raccomandazione: persone che abbiano nome negli US, a titolo accademico o professionale; altro fattore importante il contenuto: dovrebbero possibilmente scrivere grandi cose di te
4) Fulbright (favorisce studenti in legge che vogliano approfondire materie quali d. costituzionale, internazionale pubblico, diritto umani, filosofia del diritto); borse di studio date su need/merit-base dalle scuole cui farai domande. Mi sembra di capire che tu voglia finire a UMichigan: ottima scuola e programma LLM molto selettivo; provaci, magari porti a casa una borsa di studio almeno parziale... Come ex alluno, ti suggerisco di guardare Northwestern per il suo programma specifico in diritti umani e diritto internazionale pubblico. in bocca al lupo

provo a risponderti in somma sintesi (dovessi avere bisogno, contattami pure in privato):
1) il voto di laurea e' importante, anche se non di fondamentale importanza come potrebbe essere per l'ammissione ad un dottorato italiano. Devi pensare che non conoscendo la qualità dell'insegnamento di Firenze, ne' essendo il tuo ateneo (al pari di tutti gli altri italiani) di particolare prestigio in terra americana, la tua media perde di significato.
2) l'età anagrafica non e' un problema, anzi puo' essere addirittura meglio fare un LLM con dell'esperienza lavorativa alle spalle.
3) lettere di raccomandazione: persone che abbiano nome negli US, a titolo accademico o professionale; altro fattore importante il contenuto: dovrebbero possibilmente scrivere grandi cose di te
4) Fulbright (favorisce studenti in legge che vogliano approfondire materie quali d. costituzionale, internazionale pubblico, diritto umani, filosofia del diritto); borse di studio date su need/merit-base dalle scuole cui farai domande. Mi sembra di capire che tu voglia finire a UMichigan: ottima scuola e programma LLM molto selettivo; provaci, magari porti a casa una borsa di studio almeno parziale... Come ex alluno, ti suggerisco di guardare Northwestern per il suo programma specifico in diritti umani e diritto internazionale pubblico. in bocca al lupo
quote
fedeviola

scusate l'intromissione ragazzi, volevo fare una domanda con riferimento all'ultimo post e chiedere a te che hai esperienza a northwestern cosa mi sai dire sul procedimento di ammissione.

Conosco la scuola e la reputazione e so che è molto buona e se potessi scrivere in sintesi che requisiti sono necessari e, secondo l,a tua esperienza, quanto è severo il procedimento di ammissione ti sarei molto grato. Io son già in possesso di attestati di inglese anche se sto ultimando il perfezionamento per avere un punteggio superiore, 110 alla laurea ed esperienza biennale in uno studio legale. Temo un pò le referenze sinceramente e volevo capire di che tipo sarebbero meglio.
Inoltre mi interessa molto il campo diritti umani/diritto internazionale e volevo capire che sbocchi può dare al di fuori dell'ambito studi legali.
O se oltre a questa sai suggerirne di simili per contenuti di LLM e sbocchi ( per es so che NYU in international law è molto buona ).

tutto quello che mi sai dire saresti molto utile e gentile.
Grazie

scusate l'intromissione ragazzi, volevo fare una domanda con riferimento all'ultimo post e chiedere a te che hai esperienza a northwestern cosa mi sai dire sul procedimento di ammissione.

Conosco la scuola e la reputazione e so che è molto buona e se potessi scrivere in sintesi che requisiti sono necessari e, secondo l,a tua esperienza, quanto è severo il procedimento di ammissione ti sarei molto grato. Io son già in possesso di attestati di inglese anche se sto ultimando il perfezionamento per avere un punteggio superiore, 110 alla laurea ed esperienza biennale in uno studio legale. Temo un pò le referenze sinceramente e volevo capire di che tipo sarebbero meglio.
Inoltre mi interessa molto il campo diritti umani/diritto internazionale e volevo capire che sbocchi può dare al di fuori dell'ambito studi legali.
O se oltre a questa sai suggerirne di simili per contenuti di LLM e sbocchi ( per es so che NYU in international law è molto buona ).

tutto quello che mi sai dire saresti molto utile e gentile.
Grazie
quote
924CC

grazie mille stagista - ringrazio anche coloro che mi hanno scritto in privato, davvero gentili.

grazie mille stagista - ringrazio anche coloro che mi hanno scritto in privato, davvero gentili.
quote
Stagista11

NYU ha perso il suo pezzo da 90 in international public law (notare che negli USA international law comprende sia il privato che il pubblico), che era il prof. Meron, oggi presidente del Tribunale per l'ex Yugoslavia. Northwestern invece ha assunto Scheffer, ex pupillo della Albright al dipartimento di stato. Ho scelto Northwestern principalmente per lui, ed e' stata un'esperienza didattica fenomenale. Avere dinanzi un professore che di fatto ha messo in piedi i tribunali internazionali, ICC a Roma tra il 97 ed il 98 e piu' recentemente la ECCC (Cambogia), e' straordinario. Se il d. pubblico internazionale e' il tuo campo, Northwestern deve essere una delle scuole cui farai domanda. Guarda anche Notre Dame, che ha un programma eccellente nel campo, e due professori altrettanto famosi (Cassel e Carozza).
Quello che cercano all'admissions office e' la soprattutto la diversity dello student body. Sui circa 130 ammessi ogni anno ai 4 programmi LLM di Northwestern, gli Italiani non potranno mai essere + di 4-5. Nello specifico, il programma in IHR seleziona circa 15 studenti all'anno, ed e' dunque difficile che ammettano + di 2 italiani (nel 2008-2009 e 2009-2010 c'era solo un italiano; quest'anno ce n'erano due se non erro). direi che hai tutte le carte in regola per essere ammessa, non ti resta che far domanda ed attendere. come prospettive post-master, dovresti sicuramente riuscire a trovare un buon internship in una NGO piuttosto che in un tribunale internazionale (fuori dagli USA ovviamente). anche a DC dovresti cercare qualche opportunita', magari nell'ambito organizzazioni internazionali

NYU ha perso il suo pezzo da 90 in international public law (notare che negli USA international law comprende sia il privato che il pubblico), che era il prof. Meron, oggi presidente del Tribunale per l'ex Yugoslavia. Northwestern invece ha assunto Scheffer, ex pupillo della Albright al dipartimento di stato. Ho scelto Northwestern principalmente per lui, ed e' stata un'esperienza didattica fenomenale. Avere dinanzi un professore che di fatto ha messo in piedi i tribunali internazionali, ICC a Roma tra il 97 ed il 98 e piu' recentemente la ECCC (Cambogia), e' straordinario. Se il d. pubblico internazionale e' il tuo campo, Northwestern deve essere una delle scuole cui farai domanda. Guarda anche Notre Dame, che ha un programma eccellente nel campo, e due professori altrettanto famosi (Cassel e Carozza).
Quello che cercano all'admissions office e' la soprattutto la diversity dello student body. Sui circa 130 ammessi ogni anno ai 4 programmi LLM di Northwestern, gli Italiani non potranno mai essere + di 4-5. Nello specifico, il programma in IHR seleziona circa 15 studenti all'anno, ed e' dunque difficile che ammettano + di 2 italiani (nel 2008-2009 e 2009-2010 c'era solo un italiano; quest'anno ce n'erano due se non erro). direi che hai tutte le carte in regola per essere ammessa, non ti resta che far domanda ed attendere. come prospettive post-master, dovresti sicuramente riuscire a trovare un buon internship in una NGO piuttosto che in un tribunale internazionale (fuori dagli USA ovviamente). anche a DC dovresti cercare qualche opportunita', magari nell'ambito organizzazioni internazionali
quote
fedeviola

ti ringrazio molto per tutte le info, sei molto gentile...ti premetto che sono un uomo ( :)) ), ad ogni modo quello che mi dici è molto interessante, se non sono indiscreto posso chiederti a te o altre persone che hanno fatto quel master che prospettive ha offerto ( se vuoi scrivi in mp )...sono un pò preoccupato per le ammissioni perchè provengo da Cagliari, facoltà non certo rinomata per fama ma piuttosto difficile, anche se c'è da dire che posseggo anche un altro titolo di laurea in un altro paese e quello forse può aiutare...per il motivo suddetto ero un pò spaventato per quanto riguarda referenze appunto, comunque ci proverò...conosco abb bene uno degli italiani che c'era nel 2009-10 ma che aveva fatto human rights ma è dovuto tornare in Italia e ora è in uno studio legale a Milano ( prospettiva che non mi alletta tantissimo, preferisco decisamente la NGO o simili )...comunque vedo che sei molto informata e visto che ci sono ti chiedo Europa cosa mi dici come università? su internazionale sempre o UE hai qualche suggestion? :)))

ti ringrazio ancora molto e in bocca al lupo

ti ringrazio molto per tutte le info, sei molto gentile...ti premetto che sono un uomo ( :)) ), ad ogni modo quello che mi dici è molto interessante, se non sono indiscreto posso chiederti a te o altre persone che hanno fatto quel master che prospettive ha offerto ( se vuoi scrivi in mp )...sono un pò preoccupato per le ammissioni perchè provengo da Cagliari, facoltà non certo rinomata per fama ma piuttosto difficile, anche se c'è da dire che posseggo anche un altro titolo di laurea in un altro paese e quello forse può aiutare...per il motivo suddetto ero un pò spaventato per quanto riguarda referenze appunto, comunque ci proverò...conosco abb bene uno degli italiani che c'era nel 2009-10 ma che aveva fatto human rights ma è dovuto tornare in Italia e ora è in uno studio legale a Milano ( prospettiva che non mi alletta tantissimo, preferisco decisamente la NGO o simili )...comunque vedo che sei molto informata e visto che ci sono ti chiedo Europa cosa mi dici come università? su internazionale sempre o UE hai qualche suggestion? :)))

ti ringrazio ancora molto e in bocca al lupo
quote
Stagista11

qualsiasi università italiana viene valutata esattamente alla pari; nemmeno la Bocconi ha una fama tale da poter competere con le migliori scuole europee.
Se volessi rimanere in Europa, c'e' la scuola della UNICRI a Torino, almeno 5-6 scuole inglesi di primissimo livello, il College of Europe a Bruges, SciencesPo a Parigi, U. of Maastricht ed Amsterdam in Olanda. In Germania non saprei che scuole indicarti...
Per il placement post-LLM capisco le tue preoccupazioni: io e' da quasi 9 mesi che sono dovuto rientrare in Veneto... ti auguro miglior sorte!

qualsiasi università italiana viene valutata esattamente alla pari; nemmeno la Bocconi ha una fama tale da poter competere con le migliori scuole europee.
Se volessi rimanere in Europa, c'e' la scuola della UNICRI a Torino, almeno 5-6 scuole inglesi di primissimo livello, il College of Europe a Bruges, SciencesPo a Parigi, U. of Maastricht ed Amsterdam in Olanda. In Germania non saprei che scuole indicarti...
Per il placement post-LLM capisco le tue preoccupazioni: io e' da quasi 9 mesi che sono dovuto rientrare in Veneto... ti auguro miglior sorte!
quote
mcarr11

Ciao ragazzi: sono stato accetato a NYU, UCLA, Georgetown, USC, Cornell e Berkeley. Andro a Berkeley. Mi piacerebbe sapere se sarò in buona compagnia o meno ;-) mandatemi un PM se vi va una chiaccherata pre-LLM!
ciao!

Ciao ragazzi: sono stato accetato a NYU, UCLA, Georgetown, USC, Cornell e Berkeley. Andro a Berkeley. Mi piacerebbe sapere se sarò in buona compagnia o meno ;-) mandatemi un PM se vi va una chiaccherata pre-LLM!
ciao!
quote
fedeviola

cavolo...complimenti...se potessi farlo mi scriveresti ( anche in mp se vuoi) i tuoi requisiti e background cosi da faRMI UN'IDEA su che tipo di studente viene ammesso in certe facoltà??

hai pubblicazioni-esperienza lavorativa.particolari referenze?

se potessi dare qualche dato ti sarei grato

cavolo...complimenti...se potessi farlo mi scriveresti ( anche in mp se vuoi) i tuoi requisiti e background cosi da faRMI UN'IDEA su che tipo di studente viene ammesso in certe facoltà??

hai pubblicazioni-esperienza lavorativa.particolari referenze?

se potessi dare qualche dato ti sarei grato
quote
braolo

Ciao mcarr, ero stato ammesso anche io a Berkeley, alla fine pero ho deciso di andare sulla east coast.

Ciao mcarr, ero stato ammesso anche io a Berkeley, alla fine pero ho deciso di andare sulla east coast.
quote
mcarr11

@fedeviola: vedo se riesco a ripescare il mio CV (ho appena perso il mi vecchio pc) altrimenti ti mando un PM. tu cosa farai a settembre?
@braolo: dove vai nella eastcoast? peccato tu non venga a UCB - ripensaci, sei ancora in tempo! ;-)

@fedeviola: vedo se riesco a ripescare il mio CV (ho appena perso il mi vecchio pc) altrimenti ti mando un PM. tu cosa farai a settembre?
@braolo: dove vai nella eastcoast? peccato tu non venga a UCB - ripensaci, sei ancora in tempo! ;-)
quote
braolo

Ahah...ormai ho accettato Yale...ho dovuto rinunciare a tutti i posti in cui sono stato preso...mi sono bruciato la possibilità di stare un anno in California...

Ahah...ormai ho accettato Yale...ho dovuto rinunciare a tutti i posti in cui sono stato preso...mi sono bruciato la possibilità di stare un anno in California...
quote

Reply to Post

Related Law Schools

London, United Kingdom 826 Followers 949 Discussions
London, United Kingdom 864 Followers 961 Discussions
London, United Kingdom 624 Followers 923 Discussions
Vancouver, Canada 131 Followers 80 Discussions
Chicago, Illinois 580 Followers 529 Discussions
New York City, New York 2333 Followers 1664 Discussions
Bristol, United Kingdom 14 Followers 12 Discussions
New York City, New York 1615 Followers 1084 Discussions

Other Related Content

EducationUSA LL.M. Tour Touches Down in Europe and Turkey

News Oct 24, 2023

The Academic Path: Becoming a Law Professor

Article Mar 02, 2012

For lawyers who want to teach, postgraduate law degrees like the LL.M. or J.S.D. are options, but not the only ones.